BASKET
Brutta Virtus Roma in trasferta: a Bergamo perde 81-59
Prima trasferta stagionale per i capitolini che, dopo la vittoria al Palaeur con Cassino, cadono a Bergamo

Seconda partita stagionale per la Virtus Roma, che dopo l'esordio vincente al Palaeur contro Cassino, va a fare visita a Bergamo. Gli uomini di Piero Bucchi stavolta però hanno vita difficile contro una difesa, quella di Bergamo, che è stata in grado di gettare granelli di sabbia tra gli ingranaggi offensivi di Roma. I padroni di casa fondano il proprio successo sul riuscire a far giocare male l'avversario, ricavando entusiasmo dalla propria difesa. In attacco infatti riesce tutto facile ai bergamaschi, che a fine gara portano ben 6 giocatori in doppia cifra con un totale di 19 assist di squadra. Degna di nota la prestazione di Terrence Roderick, il quale mette a referto una tripla-doppia da 10 punti, 10 assist e 21 rimbalzi. Per la Virtus l'unica risorsa in attacco sembra essere Henry Sims (18+14), mentre Nic Moore trova grandi difficoltà (0/6 da 3).
Si prospetta dunque una settimana di intenso lavoro per gli uomini di Bucchi, che il 20 ottobre dovranno affrontare la trasferta di Biella.

IL TABELLINO
Bergamo 81 - 59 Virtus Roma (15-15, 24-24, 19-7, 23-13)
Bergamo: Taylor 20, Benvenuti 11, Sergio 10, Roderick 10, Casella 12, Zucca 2, Fattori 10, Bedini, Augeri, Marelli.
Virtus Roma: Moore 6, Sandri 3, Santiangeli 8, Landi 8, Sims 18, Saccaggi, Baldasso 10, Alibegovic, Chessa 6, Lucarelli.

LA PARTITA
Primo quarto - Roma parte con Moore, Santiangeli, Sandri, Landi e Sims. Il gioco viene fermato dopo qualche secondo a causa di problemi tecnici al cronometro, con le squadre che tornano alle panchine. 
Gli ospiti partono forte con un parziale di 7-2 grazie ai canestri di Sims e Santiangeli, ai quali Bergamo risponde con Fattori per il controsorpasso. Roma in attacco si aggrappa alle giocate di Sims, che attrae costantemente le attenzioni della difesa bergamasca e va in lunetta seppur con qualche imprecisione. Nell'altra metà campo, i padroni di casa riescono a far girare abbastanza bene il pallone, cavalcando l'entusiasmo del pubblico. Il primo quarto si chiude sul 15-15.

Secondo quarto - Bergamo rientra sul parquet con grande entusiasmo e tocca il +6 (26-20), accorciato immediatamente da una tripla di Chessa, il quale va poi anche a subire sfondamento nella metà campo difensiva. Proprio le due giocate del giocatore sardo, danno il via al controparziale dei capitolini, che obbligano Bergamo al timeout sul 28-29 Roma. Immediato il minuto di sospensione chiamato anche da Coach Bucchi dopo le triple di Baldasso per Roma e Fattori per Bergamo, che mantengono la Virtus sul +1.
Dopo un'altra tripla di Baldasso (già a 8 punti) e i liberi di Santiangeli, si segnala un'imponente stoppata di Sims, che vola a cancellare il layup di Taylor. Bergamo riesce tuttavia a lucrare qualche punto e all'intervallo il punteggio è 39-39.

Nella Virtus Roma spicca Henry Sims, già quasi in doppia-doppia con 14 punti e 9 rimbalzi; positivo anche l'ingresso di Tommaso Baldasso, che con due triple ed un jumper dalla media firma 8 preziosi punti. Tra le file di Bergamo, Fattori è il top scorer con 10 punti (3/6 3pt), mentre Roderick crea molto dal palleggio ed è già a quota 6 assist.

Terzo quarto - Il secondo tempo si apre con un canestro di Roderick e un fallo tecnico fischiato a Coach Dell'Agnello, a seguito del quale arriva la quarta tripla di Casella che porta Bergamo sul +4. Roma però pareggia con un bel dai-e-vai tra Landi e Sims ed il successivo contropiede di Sandri, lanciato da un Moore ancora un po' spento. I padroni di casa continuano a far girare il pallone in attacco e le iniziative di Taylor portano al 51-46. Roma non segna più e soffre l'entusiasmo dei bergamaschi, che toccano il +12 sul 58-46 di fine terzo quarto.

Quarto quarto - L'ultimo periodo sancisce definitivamente la superiorità di Bergamo, che mette a referto 23 punti e ne concede 13, vincendo con un distacco complessivo di 22 punti. Il risultato finale recita: Bergamo 81 - 59 Virtus Roma.


ARTICOLI CORRELATI
I capitolini vincono a Capo D'Orlando grazie alle triple di Chessa e alla freddezza di Nic Moore nel quarto quarto
Per i capitolini decisiva la fiammata nell'ultimo quarto, dopo essere stati in svantaggio per tutta la partita
Partita monumentale dei ragazzi di Coach Piero Bucchi, che superano Latina nonostante le assenze di Landi e Moore
I PIU' LETTI IN SPORT I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
All'Olimpico il quarantennale della vittoria del primo scudetto
2
Il giocatore era rientrato dal Pescara, che ha acquistato la metà di Caprari
3
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
4
Confermata la IAAF Gold Label per la quarantesima edizione della RomaOstia
5
Il tecnico francese annuncia l’esclusione di Totti dai convocati, mentre torna Balzaretti
1
Per i capitolini arriva la sesta vittoria consecutiva, che ribadisce il primo posto in solitaria a quota 14 punti
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]