III MUNICIPIO
Roma, Tmb Salario, Minnucci: Non si accetteranno proroghe di chiusura
"La struttura di via Salaria deve chiudere a prescindere dal nuovo piano industriale sbandierato ai quattro venti in questi ultimi giorni"

“Le espressioni di giubilo con cui i grillini hanno annunciato l’istallazione dei nasi elettronici per il rilevamento degli odori nelle aree Tmb di Rocca Cencia e via Salaria rappresentano  l’ennesima presa per i fondelli perpetrata nei confronti dei romani” lo ha detto il Consigliere Regionale PD, Emiliano Minnucci.

“La Raggi, piuttosto che la Montanari, devono capire un paio di cosette: la prima è che il monitoraggio delle emissioni odorigene è fondamentalmente un risultato raggiunto da tutti quei cittadini che da mesi stanno denunciando queste situazioni deplorevoli  vissute nelle aree Tmb della città. La seconda, per quanto riguarda il III Municipio, è che non si accetteranno proroghe di chiusura dell’impianto come ha fatto già intendere in queste ultime ore la stessa Montanari.

Non c’è riconversione che tenga: la struttura di via Salaria deve chiudere a prescindere dal nuovo piano industriale sbandierato ai quattro venti in questi ultimi giorni, soprattutto dopo lo schiaffo del soldato ricevuto dalla Raggi da parte del ministro Costa.

Il Ministero è stato chiaro: a bloccare il piano rifiuti è l'assenza delle indicazioni della Città metropolitana di Roma a guida pentastellata. In quest’ottica – ha concluso Minnucci – partecipare alla manifestazione di domani pomeriggio in via Salaria è un atto dovuto a sostegno di quel pezzo di città che si sveglia e va a dormire con la puzza di mondezza sotto il naso”.

 

 


ARTICOLI CORRELATI
Non ci stanno i parlamentari del M5s ad essere bersagli del tiro a segno sulla questione rifiuti nella Capitale
Il consigliere regionale: "Sarebbe fondamentale calendarizzare un’audizione della sindaca in Commissione Regionale Rifiuti" 

Un cittadino durante la conferenza stampa del ministro dell'Ambiente e della sindaca di Roma dopo il rogo: "È vergognoso quello che state dicendo"

I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Il trentennale del crollo del comunismo diventa un'occasione per attaccare Trump e Israele. Ma come aveva spiegato Benedetto XVI, le mura proteggono ma hanno anche le porte
Data di pubblicazione: 2019-11-13 07:56:06
2
Indagate dodici persone in Toscana. Sono di estrema destra e secondo la Digos progettavano un clamoroso attentato anti islamico. Un’idea stupida, prima ancora che criminale
Data di pubblicazione: 2019-11-13 08:07:40
1
"Dovrebbe essere la Capitale d'Italia e rappresentare al meglio, anche all'estero, la qualità della vita nel nostro Paese"
Data di pubblicazione: 2019-11-10 19:59:29
2
Il Campidoglio sta monitorando costantemente la situazione in città facendo degli interventi mirati sul territorio dopo le piogge di queste ore
Data di pubblicazione: 2019-11-11 17:47:49
3
Cruciale per quasi vent’anni. Ai minimi termini oggi. Della potenza passata resta poco o nulla: Berlusconi che è l’ombra di sé stesso e nessuno che lo possa sostituire
Data di pubblicazione: 2019-11-12 07:24:12
4
A stabilirlo è una delibera approvata dalla Giunta capitolina
Data di pubblicazione: 2019-11-11 17:15:59
5
Indagate dodici persone in Toscana. Sono di estrema destra e secondo la Digos progettavano un clamoroso attentato anti islamico. Un’idea stupida, prima ancora che criminale
Data di pubblicazione: 2019-11-13 08:07:40
1
"Nel frattempo i vertici dell'azienda organizzano, con soldi pubblici, l' X factor Atac per lo spettacolino di Natale"
Data di pubblicazione: 2019-11-09 13:56:14
2
Stanziati 4 milioni di euro per la bonifica di aree diventate ormai discariche con roghi tossici all'ordine del giorno
Data di pubblicazione: 2019-11-01 17:34:25
3
La favorita sarebbe la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, seguita da Carlo Calenda e Alessandro Di Battista
Data di pubblicazione: 2019-11-05 19:08:24
4
Varato il gruppo anti-odio auspicato dalla senatrice a vita: che però rischia di essere solo un bavaglio contro chi si oppone al pensiero unico
Data di pubblicazione: 2019-11-01 07:47:44
5
A cancellare i limiti precedenti fu il governo dei “tecnici”, guidato da Mario Monti. Con la solita scusa: la competizione economica va in questa direzione e non si può fermare
Data di pubblicazione: 2019-11-04 07:53:36
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]