L'APPELLO
In appello "Mafia Capitale" esiste ma le pene sono più basse
Riduzione delle pene: Buzzi dai 19 anni a 18 anni e 4 mesi. Carminati dai 20 anni ai 14 anni e sei mesi

Mafia Capitale c'è stata, ma le pene sono più basse. La terza sezione della Corte d'Appello di Roma, presieduta da Claudio Tortora, ha ribaltato la sentenza di primo grado del processo sull'indagine 'Mondo di Mezzo' riconoscendo l'associazione per delinquere di stampo mafioso, prevista dall'articolo 416 bis del codice penale, per alcuni degli imputati. Tuttavia c'è stata una riduzione delle pene: Salvatore Buzzi dai 19 anni del primo grado è passato a 18 anni e 4 mesi. Ancora più corposa la riduzione per Massimo Carminati: nel caso dell'ex Nar si passa dai 20 anni del primo grado ai 14 anni e sei mesi dell'appello.

Oltre a Salvatore Buzzi e Massimo Carminati, sono stati condannati anche Claudio Bolla, 4 anni e 5 mesi, Riccardo Brugia, 11 anni e 4 mesi, Emanuela Bugitti, 3 anni e 8 mesi, Claudio Caldarelli, 9 anni e 4 mesi, Matteo Calvio, 10 anni e 4 mesi, Paolo Di Ninno, 6 anni e 3 mesi, Agostino Gaglianone, 4 anni e 10 mesi, Alessandra Garrone, 6 anni e 6 mesi, Luca Gramazio, 8 anni e 8 mesi, Carlo Maria Guarany, 4 anni e 10 mesi, Giovanni Lacopo, 5 anni e 4 mesi, Roberto Lacopo, 8 anni, Michele Nacamulli, 3 anni e 11 mesi, Franco Panzironi, 8 anni e 7 mesi, Carlo Pucci, 7 anni e 8 mesi, e Fabrizio Franco Testa, 9 anni e 4 mesi.

Alessandro Diddi, legale di Salvatore Buzzi: "Quanto accaduto è grave, è un fatto assolutamente stigmatizzabile l'aver riconosciuto in questa roba la mafia. Credo che per molti cittadini da oggi sia molto pericoloso vivere in Italia: è una bruttissima pagina per la giustizia del nostro Paese". (Mtr/Dire) 

 

Leggi anche:

Tuteliamo i diritti di chi lavora sempre e non solo la domenica

Roma, Trovato cadavere nel Tevere presso il Centro sportivo Carabinieri

Hacker Rogue0 pubblica indirizzo email e numero cellulare Virginia Raggi


ARTICOLI CORRELATI
Arrestato il sindaco di Sant'Oreste. Indagati il sindaco di Morlupo, quello di Castelnuovo di Porto e di Sacrofano
"Sono tornato a fare l’ingegnere, mia moglie Isabella (Rauti) mi è stata vicinissima, a settembre scalerò l'Himalaya"
I Carabinieri avrebbero accertato il legame tra alcune cooperative di Buzzi e una cosca della 'ndrangheta
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
Gli arrestati, fra cui 7 donne, sono ritenuti responsabili di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni, spaccio di stupefacenti
2
Danneggiati i cavi della linea ferroviaria: treni in ritardo e corse cancellate
3
Resosi conto di aver rubato l'auto alla madre del calciatore giallorosso, forse ladri amanti della Roma, hanno fatto marcia indietro
4
Un famoso commerciante dell'arredamento di Roma, rimasto vittima dei Casamonica, racconta i metodi estortivi del Clan
5
L'uomo nascondeva dietro le lapidi 1.092 grammi di cocaina e una pistola risultata rubata
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]