SITUAZIONE RIFIUTI
Roma, treno-discarica al Salario: nessun intervento prima di Ferragosto
L'accordo con le società tedesche e austriache è scaduto a giugno e da allora il treno non si è mosso dalla stazione

"Un treno con 700 tonnellate di rifiuti della Capitale è fermo da due mesi sotto il sole al Nuovo Salario perché Ama e Comune non individuano una destinazione". Questa la denuncia che nei giorni scorsi aveva lanciato Legambiente Lazio in merito alla situazione del treno-discarica fermo da giugno sui binari della stazione Roma smistamento, vicino alla fermata della FL1 a Villa Spada, nel Municipio III.

Come riporta oggi il giornale "Il Messaggero", dopo oltre due mesi comincerà finalmente il 16 agosto l'operazione di svuotamento e di smaltimento dei rifiuti.

Il treno sarebbe dovuto partire l'11 giugno per la Germania e l'Austria, dove i rifiuti sarebbero stati smaltiti all'interno di inceneritori locali. Ma l'accordo con Enki - la società austriaca che gestiva i rifiuti - è scaduto e da allora non è stato più rinnovato, lasciando di fatto il treno fermo ai blocchi di partenza.

Roberto Sacchi, presidente di Legambiente Lazio, solo pochi giorni fa aveva commentato così la vicenda:"Il Comune di Roma deve individuare subito la destinazione del treno e il luogo dove portare quei rifiuti chiedendo alla Regione l’autorizzazione in deroga per il conferimento. Oppure Ama deve prendersi la responsabilità di svuotare immediatamente quel treno di monnezza. Invieremo alla procura un esposto, perchè se si configurassero reati ambientali secondo legge 68/2015, si dovrebbero individuare le responsabilità per la presenza a Roma del treno della vergogna".


ARTICOLI CORRELATI
Roma nord uno dei quartieri più colpiti. Viale Ionio, Val melaina e via Ugo Ojetti le zone più colpite. Ovunque alberi caduti
Le zone di Nuovo Salario, Prati Fiscali, Colle salario, Montesacro, Porta di Roma e Conca D'Oro sono sott'acqua...
"Oltre settecento tonnellate di rifiuti romani fermo da due mesi a pochi metri dalle case del quartiere Salario"
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]