IL TRENO DELLA VERGOGNA
Legambiente Lazio denuncia: Rifiuti di Roma fermi da 2 mesi su un treno
"Oltre settecento tonnellate di rifiuti romani fermo da due mesi a pochi metri dalle case del quartiere Salario"

Settecento tonnellate di rifiuti indifferenziati che da Roma dovrebbero essere inceneriti in Austria sono ferme da due mesi su un treno alla “stazione Roma Smistamento, accanto alla fermata della Fl1 Nuovo Salario”. La denuncia è di Legambiente Lazio, secondo cui questo avviene “perché Ama e Comune non individuano una destinazione”.

L’associazione ambientalista, ricostruendo i fatti, ha evidenziato che “si tratta di uno dei convogli su cui venivano caricati i rifiuti di Roma per spedirli agli inceneritori di Austria e Germania. Scaduto e non rinnovato l’accordo per il conferimento fuori ambito su ferro, l’ultimo treno caricato, che sarebbe dovuto partire l’11 giugno scorso, è rimasto appunto sui binari della stazione Roma Smistamento, accanto alla fermata della Fl1 Nuovo Salario”.

L’azienda austriaca che da qualche anno riceve una parte dei rifiuti indifferenziati Roma è la Enki srl “ma evidentemente non ha più un luogo dove smaltire quest’ultimo carico e contattata, la Enki srl ha evitato di rispondere alle richieste di chiarimento - ha proseguito Legambiente - Il Gruppo Ferrovie dello Stato ha confermato la presenza ancora oggi del treno sui binari della stazione di Roma Smistamento, esattamente nel luogo da dove sarebbe dovuto partire due mesi fa per il centro Europa”.

Per il presidente del Legambiente Lazio, Roberto Scacchi, si tratta di una “vergogna. C’è ancora un convoglio merci con oltre settecento tonnellate di rifiuti romani fermo da due mesi a pochi metri dalle case del quartiere Salario. Il Comune di Roma deve individuare la destinazione del treno e il luogo dove portare quei rifiuti chiedendo alla Regione l’autorizzazione in deroga per il conferimento, oppure Ama deve svuotare immediatamente quel treno di monnezza”.

Scacchi ha anche annunciato che “invieremo alla Procura un esposto, perché se si configurassero reati ambientali secondo legge 68/2015, si dovrebbero individuare le responsabilità per la presenza a Roma del treno della vergogna“.

Secondo quanto appreso dall’agenzia Dire, i motivi del fermo prolungato del treno sarebbero due: difficoltà relative all’instradamento del treno oltre confine e problemi da parte di Enki con l’impianto di destinazione in Germania per questi rifiuti. L’azienda che si è aggiudicata l’appalto di Ama sta lavorando a soluzioni alternative, che si potrebbero realizzare anche in impianti presenti nel Lazio, e nei prossimi giorni è prevista la partenza del treno. (Foto di repertorio)


ARTICOLI CORRELATI
Criticità in aumento rispetto al 2013 nei laghi di Castel Gandolfo, Bolsena, Bracciano e Vico
"Non si sta diffondendo il porta a porta a nessuno, non si sta costruendo nessun impianto e ancor peggio non c'è nessun progetto per il futuro"
Roma nord uno dei quartieri più colpiti. Viale Ionio, Val melaina e via Ugo Ojetti le zone più colpite. Ovunque alberi caduti
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Non è chiara ancora la dinamica dell'incidente. In corso gli accertamenti dell'autorità Giudiziaria. Circolazione ancora sospesa. Servizio navette non all'altezza
Data di pubblicazione: 2020-02-23 19:45:46
2
Il cucciolone di derivato pitbull gioca e passeggia senza curarsi del suo piccolo handicap
Data di pubblicazione: 2020-02-26 09:40:43
3
Previsto il referendum confermativo nazionale il 29 marzo 2020, sarà possibile nella cornice epidemica? se sì, come?
Data di pubblicazione: 2020-02-23 14:41:34
4
L'attore Gian Marco Saolini aumenta la sua fama e ricchezza con un video fake sul coronavirus
Data di pubblicazione: 2020-02-24 14:48:45
5
Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, con i sommozzatori, per recuperare la salma
Data di pubblicazione: 2020-02-24 23:02:50
1
Problema ammesso dall'assessore, la riunione tecnica in settimana per risolverlo
Data di pubblicazione: 2020-02-10 16:49:52
2
Le urla di dolore del 24enne hanno attirato l'attenzione di un operatore della vicina camera mortuaria del Grassi, che ha dato l'allarme e ha fatto soccorrere il giovane
Data di pubblicazione: 2020-02-05 16:48:30
3
Al momento sono stati effettuati dai Vigili del Fuoco circa 40 interventi tra alberi e rami caduti, pali di enti pubblici e insegne. Auto in sosta colpita a Monteverde
Data di pubblicazione: 2020-02-04 21:01:11
4
Non è la prima volta che accade nel campo santo, poco controllato e molto ampio
Data di pubblicazione: 2020-02-14 08:19:20
5
I giardinieri del Comune affiancati o sostituiti da Ama per la pulizia delle aree verdi?
Data di pubblicazione: 2020-02-11 11:36:54
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]