CONOSCERE LE LINGUE
La predisposizione per la lingua inglese
Purtroppo in Italia la percentuale delle persone che sottovalutano le proprie capacità nell’apprendimento delle Lingue è molto elevata

Quanti di voi pensano di non essere portati per imparare l’Inglese e le lingue straniere in genere? Purtroppo in Italia la percentuale delle persone che sottovalutano le proprie capacità nell’apprendimento delle Lingue è molto elevata. Molti pensano di non essere portati e questo capita soprattutto con l’Inglese, che per forza di cose è la lingua straniera con cui quasi quotidianamente siamo portati a confrontarci.

Spesso addirittura, pur rendendosi conto che sarebbe utile imparare la lingua, non ci si iscrive ad un corso di Inglese, pensando appunto di non essere portati, con la paura di sprecare tempo e soldi.

Ma sarà vero? Possibile che la maggior parte degli Italiani non sia portato per imparare le Lingue?

Tutto deriva soprattutto dall’approccio iniziale: il segreto è fare in modo che lo studio diventi un piacere, ma per la maggior parte delle persone in Italia la Lingua Inglese viene studiata solo a scuola e anche male.

Ora le nuove generazioni probabilmente hanno un approccio diverso in quanto già dall’asilo nido e alla materna si comincia a far orecchiare le canzoni ai bambini in Lingue Inglese.

Chi invece ha cominciato più in là, per esempio alle medie o addirittura alle superiori, spesso riscontra grandi difficoltà.

Gli ostacoli maggiori sono:

  • i suoni, ovvero l’acquisizione della pronuncia che non viene spontanea

  • l’ascolto della Lingua Inglese parlata dai veri madrelingua.

Ecco perché non ci sentiamo portati: non essendo abituati sin da piccoli alla fonetica della Lingua Inglese e avvicinandoci allo studio solo più tardi a Scuola e con docenti Italiani, non riusciamo da subito a riscontrare miglioramenti nel momento in cui guardiamo un film in lingua originale o ascoltiamo una canzone, questo pur avendo magari voti positivi a scuola.

Inoltre lo studio è quasi esclusivamente grammaticale e questo non aiuta nell’assimilare il ragionamento Inglese, che è totalmente diverso dalla nostra Lingua: quindi anche vedendo risultati scolastici, pur avendo capito le regole studiate, è possibile non riuscirsi ad esprimere nel momento in cui ci si deve mettere alla prova nella conversazione.

Subentra un vero e proprio blocco, che spesso ci porta a rimandare lo studio della Lingua Inglese in maniera più approfondita solo nel momento in cui servirà per un’esigenza specifica, come un colloquio di lavoro o un trasferimento all’estero.

Il segreto quindi è solo l’allenamento: bisogna sforzarsi di parlare ogni volta che si impara una regola nuova, bisogna allenarsi ad ascoltare usando tutti i mezzi tecnologici a disposizione.

La predisposizione quindi è dovuta solo al fatto di aver avuto un approccio sin da piccoli: prima si comincia ad orecchiare la Lingua Inglese, più facilità si riscontrerà successivamente nello studio.

Quando si comincia da più grandi ed a livelli più basilari, bisogna solo armarsi di molta pazienza e avere la massima costanza accontentandosi di miglioramenti che all’inizio saranno graduali, ma che col tempo annulleranno il blocco e l’avversione per la Lingua Inglese.

La verità è che chiunque può imparare la Lingua Inglese, quindi appena ci si rende conto dell’importanza di questa Lingua è importante iniziare un percorso approfondito di studio.


ARTICOLI CORRELATI
Allora perché è importante imparare l’Inglese? Ecco almeno 5 buoni motivi per iniziare un percorso formativo...
"Kids&Us" offre corsi di inglese per ragazzi, a partire dal primo anno di vita
E' così difficile per un politico con compiti istituzionali anche internazionali studiare un'oretta al giorno l'inglese per affrancarsi da oscene figuracce?
I PIU' LETTI IN RUBRICHE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Luttuosi, snob e cattivi
2
Il magnate uzbeko Alisher Usmanov, amante dell'arte, ha un patrimonio stimato intorno ai 14 milioni di euro
3
La testimonianza di Alberto Palladino, 28enne reporter romano
4
Chi ha venduto a prezzo di mercato un immobile acquisito in regime di edilizia agevolata, oggi potrebbe evitare la restituzione della differenza di prezzo
5
Comunque la mettiate: le tette hanno e avranno sempre un potere. Soprattutto sulle donne
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]