PIACEVOLE ATTESA
Roma. Metro, Perché non cambiamo musica di sottofondo? Meglio Classica
Secondo Palmieri, "Meglio trasmettere note classiche e rilassanti. Oppure nulla"

"Lanciamo la proposta di far ascoltare musica classica nelle stazioni della metro di Roma. Ora, durante le attese del convoglio, sulle linee A e B, ogni giorno circa 800mila viaggiatori sono bombardati da melodie e canzoni di tutti i generi, a volte a volume eccessivo, che possono piacere o no. Non hai scelta, comunque sei costretto a sentirle. Le trasmissioni sono a cura della radio dell’Agenzia della Mobilità, con un direttore e una nutrita redazione. Non conosciamo i criteri di composizione delle “scalette”.

A nostro parere, nella tube romana sarebbe bene evitare note troppo agitate che, fra l’altro, non possono suscitare unanime gradimento. Una musica rilassante è certamente più appropriata, anche per l’umore, come testimoniano tanti studi. La classica non sarà di certo la preferita di tutti gli utenti, ma sicuramente non dispiacerà, né creerà disagio. In alternativa, è meglio, molto meglio, un democratico silenzio".

È quanto ha dichiarato Antonello Palmieri, presidente dell’associazione ROMANUOVA.

"Per quanto riguarda, invece, le informazioni fornite durante il viaggio, fra una stazione e l’altra, prendiamo atto che nei convogli delle linee A e B il sintetizzatore ha sostituito la voce umana. Nelle stazioni della B, invece, gli avvisi sono dati da una voce maschile “originale”. Bene, fuor di polemica, senza voler urtare la sensibilità di nessuno, non si può dire che quest’ultima infonda ottimismo o fiducia. Ecco, forse sarebbe meglio cambiare anche questa voce con un sintetizzatore; di tipo allegro, però", ha concluso Palmieri.


ARTICOLI CORRELATI
"La Capitale è l’unica città della Ue dove l’automobilista, che ha avuto la gentilezza di rallentare, viene ringraziato"
"Le belle immagini visibili sui siti della Soprintendenza comunale e del Campidoglio ormai rappresentano dei fake"
"Non esistono più i vasti prati, le siepi sono secche, le essenze arboree giacciono abbandonate in attesa della fine"
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
"Potrebbe essere un’oasi in mezzo alle auto con alberi, area giochi per bambini, ma siamo nella Capitale in rovina. Ma dove sono gli amministratori?"
2
L'episodio ha provocato la frattura composta del quinto metatarso del piede sinistro della vittima
3
L'uomo dopo essersi impossessato del mezzo parcheggiato in viale America, ha cercato di dileguarsi in tutta fretta
4
La vittima, spaventata dall’aggressività dell’uomo e dalle continue richieste di denaro aveva tentato da subito, di interrompere la relazione
5
Le operazioni di risanamento proseguiranno nei prossimi giorni
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]