PIACEVOLE ATTESA
Roma. Metro, Perché non cambiamo musica di sottofondo? Meglio Classica
Secondo Palmieri, "Meglio trasmettere note classiche e rilassanti. Oppure nulla"

"Lanciamo la proposta di far ascoltare musica classica nelle stazioni della metro di Roma. Ora, durante le attese del convoglio, sulle linee A e B, ogni giorno circa 800mila viaggiatori sono bombardati da melodie e canzoni di tutti i generi, a volte a volume eccessivo, che possono piacere o no. Non hai scelta, comunque sei costretto a sentirle. Le trasmissioni sono a cura della radio dell’Agenzia della Mobilità, con un direttore e una nutrita redazione. Non conosciamo i criteri di composizione delle “scalette”.

A nostro parere, nella tube romana sarebbe bene evitare note troppo agitate che, fra l’altro, non possono suscitare unanime gradimento. Una musica rilassante è certamente più appropriata, anche per l’umore, come testimoniano tanti studi. La classica non sarà di certo la preferita di tutti gli utenti, ma sicuramente non dispiacerà, né creerà disagio. In alternativa, è meglio, molto meglio, un democratico silenzio".

È quanto ha dichiarato Antonello Palmieri, presidente dell’associazione ROMANUOVA.

"Per quanto riguarda, invece, le informazioni fornite durante il viaggio, fra una stazione e l’altra, prendiamo atto che nei convogli delle linee A e B il sintetizzatore ha sostituito la voce umana. Nelle stazioni della B, invece, gli avvisi sono dati da una voce maschile “originale”. Bene, fuor di polemica, senza voler urtare la sensibilità di nessuno, non si può dire che quest’ultima infonda ottimismo o fiducia. Ecco, forse sarebbe meglio cambiare anche questa voce con un sintetizzatore; di tipo allegro, però", ha concluso Palmieri.


ARTICOLI CORRELATI
"La Capitale è l’unica città della Ue dove l’automobilista, che ha avuto la gentilezza di rallentare, viene ringraziato"
"La piramide di spazzatura continua ad aumentare da mesi: siamo ormai alla terza stagione, forse è il caso d'intervenire"
"Abbiamo notati due chiusini 'liberi', quindi rischiosissimi per i pedoni, le auto, ma soprattutto per i motorini"
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
1
Ottenuto un netto rifiuto dalla vittima, il 38enne l’ha colpita ripetutamente con calci e pugni, sottraendole due cellulari
2
L'uomo si stava recando a lavorare nei campi quando è stato investito da un'auto pirata, morendo sul colpo
3
Il sindaco di Roma: "Imbarazzante ma soprattutto irrispettosa nei confronti di tutti noi cittadini"
4
Festeggiare sì. Non rispettare la bellezza artistica di Roma no: i festeggiamenti si trasformano in un'offesa ai monumenti
5
Il sodalizio operava prevalentemente nei quartieri romani del Tufello, Talenti, Nuovo Salario e San Basilio
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]