VERGOGNOSO
Roma, Sorpreso a prendere a calci l'auto dell'ex compagna. Arrestato
La vittima subiva episodi del genere dal 2015, anno in cui aveva deciso di troncare la sua relazione con l’uomo. Da quel momento i raptus hanno avuto un’escalation

Nella notte, i militari del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un uomo di 51 anni, sorpreso in evidente stato di ebbrezza alcolica mentre stava prendendo a calci l’auto della sua ex compagna, parcheggiata sotto la sua abitazione. Mentre colpiva la macchina, proferiva anche delle pesanti offese e minacce di morte.

L'uomo, originario della provincia di Catanzaro ma da tempo residente a Roma , aveva già dei precedenti.

La vittima subiva episodi del genere dal 2015, anno in cui aveva deciso di troncare la sua relazione con l’uomo per la sua abitudine ad alzare il gomito. Ha dunque richiesto l’intervento dei Carabinieri perché esausta delle quotidiane vessazioni messe in atto dal suo ex.

Durante la loro relazione, da cui è nato un figlio che  (ormai 16enne) convive con la mamma, l’uomo si era già reso protagonista di gravi esplosioni di violenza nei confronti della donna, proprio a causa dell'alcolismo. Alla fine lei, nel 2015, lo aveva messo alla porta.

Da quel momento i raptus hanno avuto un’escalation: appostamenti sotto casa, agguati in strada quando la donna andava dalle sue amiche, continue minacce di morte telefoniche, tentativi di sfondamento della porta dell’abitazione, danneggiamenti di citofoni, campanelli e auto. Tutti episodi mai denunciati per paura di ulteriori ritorsioni.

Finalmente, con il supporto di un’amica e di un Centro Antiviolenza a cui la donna si era rivolta, lo scorso mese di dicembre ha deciso di sporgere una denuncia nei confronti del suo ex.

Ieri sera, poco prima della mezzanotte, la vittima ha effettuato la prima chiamata al  112 segnalando che l’uomo si era presentato sotto la sua abitazione pretendendo di entrare per vedere il figlio. Quando le forze dell’ordine sono arrivate in zona, il 51enne si era già allontanato, ma era stato riscontrato un serio danneggiamento del citofono, quasi completamente sradicato, e altri danni alla porta d’ingresso dell’abitazione della donna.

Alle successive 1:30, l’aguzzino si è fatto nuovamente sotto, iniziando a prendere a calci l’auto della vittima, ma questa volta è stato acciuffato dai Carabinieri e portato nel carcere di Regina Coeli.

LEGGI ANCHE:

Roma, Arrivano le strisce blu in via di San Giovanni in Laterano

Roma, aggressione a un medico all'ospedale Sant'Andrea. Minacce di 

Roma, Espulsa da M5S la Consigliera Grancio che rivendica le sue ragioni

 


ARTICOLI CORRELATI
All'arrivo dei Carabinieri, l'uomo ha afferrato un barbecue che era sul terrazzino dell'appartamento e lo ha lanciato contro i militari
Viaggiava su una moto che si è scontrata frontalmente con un'auto, forse per l'elevata velocità
L'ascensore stava scendendo dal quarto piano per bloccarsi al secondo e precipitare
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
1
Ancora oscuri i motivi dello scontro a fuoco. Una persona, sotto shock, è stata portata in ospedale
2
I residenti hanno ben pochi dubbi: “È stata rubata, forse su commissione”. Ma nessuno ha visto niente
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]