VIOLENZA NEL WEB
Papa Francesco: “C’è troppa violenza in web, anche nei siti cattolici"
In rete "Si dicono cose che non sarebbero tollerabili nella vita pubblica”, per distruggere “l'immagine altrui senza pietà”

“Anche i cristiani possono partecipare a reti di violenza verbale mediante internet e i diversi ambiti o spazi di interscambio digitale. Persino nei media cattolici si possono eccedere i limiti, si tollerano la diffamazione e la calunnia”.

Lo ha detto Papa Francesco stamattina, nell'Esortazione Apostolica 'Gaudete et exsultate'. Il web, perciò, in quanto forma di comunicazione rapida, libera e in cui è facilissimo nascondersi, secondo il pontefice può rappresentare un chiaro fattore di stordimento, soprattutto per i giovani, che si ritrovano esposti a un mare di informazioni in troppo poco tempo e che, soprattutto, possono ritrovarsi a subire varie forme di bullismo e spietati giudizi da parte dei coetanei.

Perché “In queste reti si dicono cose che non sarebbero tollerabili nella vita pubblica, e si cerca di compensare le proprie insoddisfazioni scaricando con rabbia i desideri di vendetta”. Ma non solo, perché Francesco ricorda come, ignorando totalmente l’ottavo comandamento (“Non dire falsa testimonianza”), spesso molti utenti non perdano occasione per distruggere “l'immagine altrui senza pietà” e ciò mettendo da parte “ogni etica e ogni rispetto per il buon nome altrui”.

“Non ci fa bene guardare dall'alto in basso, assumere il ruolo di giudici spietati, considerare gli altri come indegni e pretendere continuamente di dare lezioni. Questa una sottile forma di violenza. Ci sono parecchie forme di bullismo che pur apparendo eleganti e rispettose e addirittura molto spirituali, provocano tanta sofferenza nell'autostima degli altri” ha concluso poi il Papa.


ARTICOLI CORRELATI
Secondo romanews.eu il capitano si sarebbe sottoposto ad una risonanza che escluderebbe l'intervento
Il bullismo impazza anche in Rete
Trovato riverso a terra dai compagni di scuola, il ragazzo è stato trasportato al San Camillo

I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]