TOKYO 98
Volley, morto Bebeto. Il Ct dell'Italia mondiale
Il brasiliano stroncato da un infarto a Belo Horizonte. Aveva 68 anni

Il suo nome rimarrà per sempre legato a quell'oro che portò l'Italia della pallavolo sul tetto del mondo. Era il 1998 a Tokyo. Il mondo dello sport è in lutto per Paulo Roberto de Freitas, noto come Bebeto, scomparso a 68 anni per un infarto. Il grande allenatore brasiliano è morto a Belo Horizonte, all'interno del centro tecnico dell'Atletico Mineiro, club calcistico per il quale lavorava da qualche anno come dirigente, perché dalla fine degli anni '90, dopo il trionfo iridato sulla panchina dell'Italvolley, era passato ad occuparsi di calcio.

Bebeto aveva guidato gli azzurri al titolo mondiale, dopo aver raccolto la pesante eredità di un altro c.t. vincente: Julio Velasco. L'anno dopo aver trionfato sulla panchina dell'Italia, il coach aveva deciso di tornare in patria sostituendo le ginocchiere con i tacchetti del calcio, per l'Atletico Mineiro. Era passato poi al Botafogo, polisportiva carioca di cui è stato anche presidente dal 2003 al 2008. Tornato a Belo Horizonte era diventato assessore allo Sport nel governo cittadino. Bebeto si è sentito male dopo aver preso parte, come dirigente, alla conferenza stampa di presentazione della squadra di football americano dell'Atletico Mineiro (che, come il Botafogo, è una polisportiva). A stroncarlo è stato un infarto, inutili si sono rivelati tutti i tentativi di soccorrerlo, anche tramite l'arrivo di un elicottero sul posto. In Italia Bebeto aveva lavorato e vinto scudetti e coppe anche per squadre di club, precisamente a Parma, allenando la Maxicono dal 1990 al 1994.

 


ARTICOLI CORRELATI
Le ragazze di coach Claudio Scafati sconfitte al debutto contro le sarde del Serramanna
Le ragazze di coach Claudio Scafati ok in amichevole. Il 19 ottobre esordio in campionato
Il club giallorosso si è infatti assicurato le prestazioni del talentuoso palleggiatore Joel Bacci
I PIU' LETTI IN SPORT I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
All'Olimpico il quarantennale della vittoria del primo scudetto
2
Il giocatore era rientrato dal Pescara, che ha acquistato la metà di Caprari
3
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
4
Confermata la IAAF Gold Label per la quarantesima edizione della RomaOstia
5
Il tecnico francese annuncia l’esclusione di Totti dai convocati, mentre torna Balzaretti
1
Il gol decisivo per il pareggio arriva al minuto 100' e lo firma Riccardo Saponara
2
I capitolini non riescono quasi mai a prendere il comando della partita, ma notizie positive arrivano dagli altri campi
3
A causa degli accoppiamenti "vietati" i giallorossi hanno il 25% di possibilità di incontrare il City
4
Il girone d’andata della Serie A 2018-2019 sta per volgere al termine: mancano tre turni e poi sarà il momento di una sosta
5
I tedeschi vincono in rimonta, disordini prima e durante la partita causati dalla tifoseria dell'Eintracht
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]