STRAVAGANZE
Tv: l'Isola dei famosi è diventata l'isola degli omertosi
A nostro parere la perdita di appeal del format deriva da più di un motivo...

Oltre a non essere nemmeno lontana parente delle prime edizioni dell'Isola dei famosi, l'attuale edizioni del reality è divenuta l'Isola degli omertosi. Un' isola dove in relazione a ciò che il telespettatore guarda, nessuno vede, nessuno sente e nessuno parla. Oltre a tutto ciò, anche la tecnologia ha deciso di essere omertosa in quanto ogni qual volta che si presenta la necessità di dover verificare alcuni episodi particolari, le telecamere più volte sbandierate ai 4 venti come telecamere onnipresenti 24 ore su 24, fatalmente in quei frangenti non risultano in funzione. A nulla serve il barcamenarsi di Alessia Marcuzzi
che settimanalmente deve continuamente a fare ammenda, per la non disponibilità dei filmati al fine di certificare la veridicità di fatti molto spiacevoli che si sarebbero verificati nel corso della difficoltosissima convivenza tra i concorrenti.

Tantomeno possono essere di aiuto i goffi tentativi degli opinionisti di turno, che ciclicamente, in maniera puerile e sterile cercano di giustificare le triviali e volgari espressioni di personaggi che invece di ritenersi dei miracolati al sol pensiero di poter far 
parte del programma, senza indugio alcuno indossano i panni della superbia estrema, presumendo di essere divenuti delle star di livello planetario. Riteniamo che questo format sia giunto oltre il capolinea , deragliando totalmente dal percorso prefissato e a poco serve questo continuo gioco dell’ oca che vede concorrenti eliminati rimanere in un limbo che potrebbe riammetterli in carreggiata o addirittura assistere a concorrenti già eliminati e tornati in Italia da settimante, coinvolti nuovamente nel gioco e riconvocati a bordo del programma.

A nostro parere la perdita continua di appeal del format deriva oltre che dall’esigua presenza di personaggi famosi, dal continuo slittamento delle date di messa in onda del programma, che subisce continui spostamenti in relazione alla controprogrammazione degli altri canali tv, per il timore da parte della rete  di non riuscire ad ottenere uno share performante. In conclusione riteniamo che non sia possibile cercare inconsciamente di convincere i telespettatori a non aver capito, non aver udito e aver continuamente frainteso molto di quello che accade su un'isola che una volta era l'isola dei famosi ... una volta, appunto, ora non più.

Televisione, "La guerra tra morti di fama ..."

Tv, I conduttori che maltrattano da studio il proprio inviato...


ARTICOLI CORRELATI
Ogni settimana una destinazione. Si inizia con la Basilicata, le telecamere di Alice saranno nel Parco Nazionale del Pollino
Un esempio della guerra tra morti di fama vede protagonisti il figlio di uno dei partecipanti all'Isola dei famosi
"Raggi ha detto cose sbagliate sui vaccini, dovrebbe occuparsi di immondizia e servizi sociali che sono in condizioni pietose"
I PIU' LETTI IN SPETTACOLI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Elena Bonelli presenterà i finalisti della seconda edizione del talent “Dallo stornello al rap”
2
Il Festival di Arte Piromusicale si terrà nella location del Parco divertimenti Rainbow MagicLand
4
Negata l'autorizzazione per lo spettacolo a Gabriele Carbotti
5
A Piazza del Popolo, questa sera alle 18 il concerto in onore di Franco Califano
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]