POLITICHE 2018
Elezioni 2018. Nessun partito ha la maggioranza assoluta, chi governerà?
L'esito del voto politico ha scompigliato tutte le carte

L'esito del voto politico ha scompigliato tutte le carte. Di fatto però, nessuna forza politica ha raggiunto il 40%, cioè la maggioranza assoluta, dunque è difficile capire chi governerà il Paese. I dati incoronano i Cinque Stelle e anche la Lega di Matteo Salvini, che nella coalizione del centrodestra supera i forzisti di Betrlusconi. Il Partito Democratico, ai minimi storici, è sconfitto da un esito che lo vede al di sotto del 20%, terzo partito italiano, andrà all’opposizione.

Cosa farà Mattarella, ora cosa accadrà?

A chi darà l’incarico di governare il Presidente Sergio Mattarella: al primo partito, alla prima coalizione oppure a chi ha più possibilità di formare un Governo?

Secondo il costituzionalista Michele Ainis su Repubblica si tratterebbe dell’ultima opzione. Mattarella è un ‘’notaio’’ delle dinamiche politiche afferenti al Governo, se i partiti non sono in grado, lui potrebbe aiutarli se ci fosse un’impasse, forse darà il mandato ai Cinque Stelle.

Secondo Paolo Decrestina del Corriere della Sera, il presidente Mattarella potrebbe dare un mandato esplorativo o anche di pieno mandato:  ‘’ Visti i numeri che si vanno delineando alle Camere, non sarà semplice il compito del Capo dello Stato. Potrà comunque conferire un incarico esplorativo o pieno a un presidente del Consiglio. Se l’incaricato scioglie la riserva, poi potrà presentare la lista dei ministri al Colle’’.

Diego Pretini  de Il Fatto Quotidiano analizza così l’esito del voto politico: ‘’Difficile elaborare uno scenario attendibile sui seggi in Parlamento, su una maggioranza, su un possibile governo. Regna, trionfante, soprattutto il caos. Il centrodestra è in vantaggio come coalizione e quindi, se si presenterà unita alle consultazioni del Quirinale, potrebbe ricevere per primo la chiamata di Mattarella per la formazione di un governo. Di sicuro non sarà Tajani, visto che la golden share è passata ai leghisti. L’alleanza Berlusconi-Salvini-Meloni può contare, secondo diverse proiezioni, su una forbice tra i 250 e i 275 seggi. Ma dall’altra parte c’è la prima forza politica del Paese che stacca la seconda di 15 punti. Il M5s sarà “il perno fondamentale del Parlamento” come dice Roberto Fico fino a ipotizzare che Luigi Di Maio possa diventare il primo presidente incaricato. Ma i Cinquestelle, sempre secondo le proiezioni, non vanno oltre i 236 deputati: ne mancano parecchi per arrivare a 316’’.

Ugo Magri della Stampa, sostiene che è chiaro e sorprendente come sia saltata quella che fu definita un’ipotesi ‘’Renzusconi’’, cioè un patto del Nazareno bis tra forzisti e dem: ’’Difficile prescindere dai pentastellati. Resta l’incognita leghista. Eventuali «campagne acquisti», come ne abbiamo viste in passato, non basterebbero a colmare il gap. Al momento di conferire l’incarico di governo, Mattarella non se lo farà strappare a furor di popolo: certo non da Salvini e nemmeno da Di Maio. Chi aspirerà a governare dovrà presentarsi al Quirinale forte di una maggioranza chiara, limpida, precostituita, alla luce del sole, non raccogliticcia né rimpolpata da parlamentari eletti nello schieramento avverso.

Infine, chiosa: ‘’Altra certezza agli occhi di Mattarella: un ipotetico governo Pd-Forza Italia sarebbe privo dei voti necessari per la fiducia. Perfino se Renzi e Berlusconi riprovassero ad accordarsi, come ai tempi del Nazareno, quei due da soli farebbero poca strada, probabilmente nessuna. La chiave per dare un governo al Paese non passa più da loro: così hanno deciso gli elettori. Prescindere dai grillini d’ora in avanti sarà difficile, forse impossibile’’.

Un terzo degli italiani li ha votati e questo è uno dei pochi dati palesi del voto politico appena espresso. 

 

Foto presa dal profilo ufficiale facebook del Quirinale


ARTICOLI CORRELATI
L'affluenza in Italia dei votanti alle urne per le elezioni politiche alle ore 23 è stata del 72,34%. Regionali 62,34%
"Gli scontri Bonafede - Raggi, Di Maio che s'inabissa, Casaleggio che scappa dai giornalisti: assistiamo a un imbarazzante scaricabarili"
"Non posso dare giudizi sulle persone perché non li conosco, tranne alcuni che ho incontrato in qualche occasione"
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Roberto Giachetti, deputato di Italia Viva, da poco uscito dal Pd, è intervenuto alla kermesse di presentazione del nuovo partito di Matteo Renzi
Data di pubblicazione: 2019-10-14 12:57:10
2
"I clan di Ostia hanno ammazzato il litorale romano con la complicità di chi c'era prima nelle istituzioni"
Data di pubblicazione: 2019-10-13 17:20:01
3
Affrettatevi, signore e signori. Basta una mail o un cellulare. E tenetevi pronti a battere le manine all’annuncio finale: alla Leopolda, sabato prossimo, alle 18 in punto
Data di pubblicazione: 2019-10-14 07:22:08
4
Gianni Sammarco responsabile della comunicazione di FI Lazio e Antongiulio Pelonzi, capogruppo del Pd capitolino biasimano l'aggressione subita dal giornalista delle Iene  
Data di pubblicazione: 2019-10-13 21:05:03
5
Un bollettino che sta proseguendo con la stessa gravità, anche nel 2019, con un aumento del 6% di incidenti mortali. Una media di 3 morti al giorno
Data di pubblicazione: 2019-10-13 10:38:03
1
"Ama ha ora la possibilità di avere di nuovo degli sbocchi dove collocare i rifiuti e oggi il nuovo amministratore farà un piano per i prossimi giorni"
Data di pubblicazione: 2019-10-04 14:47:02
2
Per il M5S è un punto irrinunciabile e difficilmente il PD potrà sottrarsi. Ma i meccanismi e gli abusi del Potere non ne risentiranno affatto
Data di pubblicazione: 2019-10-03 08:15:18
3
Matteo Salvini, è arrivato in piazza del Campidoglio per partecipare alla manifestazione dei militanti del Carroccio contro la sindaca di Roma, Virginia Raggi
Data di pubblicazione: 2019-10-04 11:49:09
4
Impietosa analisi del familismo e dei suoi nessi con la mentalità mafiosa...
Data di pubblicazione: 2019-10-06 07:37:40
5
"Un anno fa abbiamo effettuato un sopralluogo nel periodo in cui fu ritrovato un cadavere all'interno dell'impianto"
Data di pubblicazione: 2019-10-04 15:51:07
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]