DETENZIONE E SPACCIO
Roma, Tuscolano, Usavano un furgone come base di spaccio: due arresti
All'interno del furgone sono stati rinvenuti svariati involucri, contenenti quasi 4 kg. di marijuana nonché 20 panetti di hashish per un peso di circa 1 kg. e 5 grammi di cocaina

Utilizzavano un furgone, parcheggiato in viale Opita Oppio, al Tuscolano, all'interno di un'area pubblica, quale base per lo spaccio di stupefacenti, da destinare al "mercato" di San Lorenzo. Dopo un'attenta indagine, con appostamenti e pedinamenti, gli investigatori del commissariato San Lorenzo, diretto da Luigi Mangino, sono riusciti ad arrestare due tunisini, A.M., con vari precedenti di polizia, di 27 anni e B.M.A., di 28 anni, entrambi in Italia senza fissa dimora.

Quando i poliziotti hanno visto arrivare i due stranieri a bordo di un'autovettura e dirigersi verso il furgone, hanno osservato a distanza i loro movimenti. Uno dei due, dopo aver estratto un mazzo di chiavi dalla tasca dei pantaloni, ha aperto un lucchetto posto sul portellone posteriore del mezzo e poi anche la portiera. Saliti entrambi sul mezzo, sono stati immediatamente raggiunti dagli agenti, che li hanno bloccati proprio mentre stavano maneggiando una busta in cellophane contenente marijuana.

Quando hanno visto la Polizia, i due hanno tentato di darsi alla fuga aggredendo gli agenti. E, mentre il B.M.A., veniva immediatamente bloccato, l'A.M. iniziava a sferrare calci e gomitate contro i poliziotti, ma anche lui è stato messo in sicurezza. Perquisito il furgone, sono stati rinvenuti svariati involucri, contenenti quasi 4 kg. di marijuana nonché 20 panetti di hashish per un peso di circa 1 kg. e 5 grammi di cocaina.
Rinvenuti, inoltre, 2 bilancini di precisione, l'occorrente per la preparazione delle dosi e 2 coltelli a serramanico.

Indosso, i due sono stati trovati con circa 100 euro in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell'attività illecita. Accompagnati in Ufficio con l'ausilio degli agenti della Polizia di Stato del commissariato Porta Pia, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.


ARTICOLI CORRELATI
La donna, sbalzata via dall'auto che l'aveva appena presa, è stata travolta da un furgone. Morta poco dopo l'arrivo in ospedale
Nei pressi del Divino Amore impatto fatale tra un autocarro e un furgone, il cui conducente ha perso la vita
I vigili del IX gruppo Eur sono al lavoro nella rimozione dei mezzi coinvolti nello scontro
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
"Potrebbe essere un’oasi in mezzo alle auto con alberi, area giochi per bambini, ma siamo nella Capitale in rovina. Ma dove sono gli amministratori?"
2
L'episodio ha provocato la frattura composta del quinto metatarso del piede sinistro della vittima
3
L'uomo dopo essersi impossessato del mezzo parcheggiato in viale America, ha cercato di dileguarsi in tutta fretta
4
La vittima, spaventata dall’aggressività dell’uomo e dalle continue richieste di denaro aveva tentato da subito, di interrompere la relazione
5
Le operazioni di risanamento proseguiranno nei prossimi giorni
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]