SENZA PAROLE
Roma, Ugl: 100 sagome di donne contro violenza di genere a P.zza S.Marco
Ad ogni sagoma allestita ai giardini di piazza Venezia è affissa la storia di una donna dal tragico epilogo

L'Ugl Lazio raddoppia il proprio impegno contro la violenza sulle donne. Una mission che si sviluppa durante tutti i giorni dell'anno e non si limita al solo periodo dedicato alla sensibilizzazione contro un fenomeno che, in questi ultimi anni, sta assumendo contorni drammatici.

Il sindacato ha allestito 100 sagome di donne a Roma presso i Giardini di Piazza San Marco (piazza Venezia) dove resteranno fino al prossimo 25 Novembre, la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Senza parole” che dà anche il titolo all’indagine dalla quale è emerso che i finanziamenti stanziati non risultano essere ancora del tutto operativi sui territori e che la loro assegnazione riflette il noto divario tra Nord e Sud, con quest’ultimo fortemente penalizzato dalla distribuzione di un minor numero di risorse nonostante la necessità di maggiore aiuto e di numerosi episodi di violenza contro le donne.

L’Ugl chiede al Viminale di gestire direttamente le case rifugio delle vittime di violenza perché i Comuni non riescono a farvi fronte e rischiano la chiusura: “E’ fondamentale – spiega il responsabile dell’Ugl Lazio Armando Valiani – che il ministero dell’Interno si prenda carico della gestione delle case rifugio, così come avviene per i migranti, attraverso un fondo autonomo gestito dalle Prefetture. C’è poi da rivedere le ripartizione dei fondi che penalizza il Sud a tutto vantaggio del Nord, così come risulta insufficiente che ci sia una struttura per ogni 400mila abitanti”.


ARTICOLI CORRELATI
Cartelli manifestanti: 'Metà raccolta immondizia? Metà tariffe!', 'Atac metà corse? Metà costo abbonamenti', 'Quanto eri bella Roma'
#RomaDiceNo alla violenza sulle donne. L'evento in piazza del Popolo nella Giornata Internazionale contro al violenza sulle donne
E’ di ieri la notizia dello sconto di pena per Maurizio Falcioni, che, a Casal Bernocchi, nel febbraio del 2014, ha massacrato di botte Chiara Insidioso, fino a ridurla in coma
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
Sottrasse il portafogli del ciclista, il cui corpo, privo di vita, era ancora incastrato sotto le ruote del camion
2
Non solo il dolore per la scomparsa del loro amato, ma anche l'insopportabile peso dello spregevole gesto
3
A dare l'allarme è stato un residente che, alle 4.30  circa della notte ha avvistato dal balcone di casa la sagoma del corpo che giaceva a terra
4
Si punta a realizzare 34 nuovi progetti nel triennio 2019-2021
5
Una sequenza di immagini viste anche da una piccola folla di persone che con il fiato sospeso...
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]