POLITICA
Cartelloni pubblicitari: arriva la carta d'identità degli impianti
Lo annuncia il sindaco Virginia Raggi "per contrastare l'abusivismo"

Il Comune di Roma prova a dire "basta" all'abusivismo pubblicitario avviando una riforma della cartellonistica. Ieri la Giunta capitolina ha approvato la delibera conclusiva dell'iter per i Piani di localizzazione degli impianti pubblicitari con l'obiettivo di avere "un regime di concessione certo e trasparente", che dovrebbe portare a "una riduzione dei cartelloni dagli attuali 28mila a circa 15mila, mentre la superficie espositiva passa dai 166mila metri quadrati a poco più di 61mila metri quadrati". La novità più significativa sarà la “carta d'identità" obbligatoria "per ogni singolo impianto con: ubicazione, tipologia, formato, proprietà, il valore reale in canone e tributi".

È una svolta per Roma. Abbiamo approvato i piani per gli impianti pubblicitari, uno strumento che darà regole certe e una sana concorrenza al settore, ma soprattutto assicurerà decoro ad una città con un immenso patrimonio di bellezza storica e artistica. Grazie al proficuo impegno di cittadini, associazioni e di tutti i Municipi, con questo strumento poniamo, infatti, regole per il rispetto dei monumenti e mettiamo un argine contro l'abusivismo a garanzia del decoro e delle imprese sane”, dichiara il sindaco di Roma Virginia Raggi in una nota.

Il provvedimento vuole essere, nelle intenzioni dell'amministrazione, lo strumento operativo per "una nuova fase della gestione della impiantistica pubblicitaria a Roma basata su uno strumento di pianificazione organico e duraturo redatto su base territoriale e in grado di rappresentare e comprendere la specificità dei diversi ambiti urbani". conclude la nota.


ARTICOLI CORRELATI
Avviata la procedura di sanzione e oscuramento per la pubblicità di un negozio di elettronica
Rimosso 21 cartelloni abusivi nelle aree verdi e le rotatorie nel tratto tra via Gutemberg e il cimitero Laurentino
Al via attuazione della delibera sui nuovi impianti pubblicitari con "divieto di pubblicità sessiste"
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led, nuova segnaletica e nuovi semafori e il prolungamento dell'isola pedonale dov'è la fermata bus
2
Esponenti del Pd romano come Giachetti, saranno presenti in alcune piazze della Capitale per raccogliere firme per il referendum sulla privatizzazione dell'Atac
3
"Lo abbiamo fatto minimizzando i costi: abbiamo investito 2 milioni di euro contro i 15 milioni spesi nel febbraio 2012 dall'amministrazione Alemanno"
4
Sblocco del turn over che coinvolgerà nel triennio 2018/2020 circa 400 unità di personale, che andranno a rimpiazzare le altrettante in uscita per pensionamento
5
La candidatura arriva il giorno del suo compleanno, l'ex sindaco di Roma oggi compie 61 anni ed è l'unico che potrebbe infastidire gli avversari
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]