ALLARME ROSSO
Sicurezza a Pomezia (S.Palomba), il sindaco Fucci chiama l'esercito
Chiedere al Prefetto, senza incomodare l'esercito, un controllo reale degli ospiti richiedenti asilo e alloggiati all'Hotel C3

Anche a Pomezia il Primo cittadino, per non sentirsi da meno rispetto ai grandi Presidenti alza il livello di sicurezza a Defcon 2 (allarme rosso) e lancia il suo comunicato alla nazione in modo che i cittadini si preparino e che serva da monito per intimorire il nemico. Sembrerebbe quasi una barzelletta se non fosse uscita dalla sua bocca l'urgente richiesta dell'esercito al Prefetto... Ma torniamo con i piedi per terra, basterebbe meno, ma molto meno, a ridurre i fenomeni di illegalità presenti nel territorio anche se sembra negli ultimi anni la situazione sia peggiorata nel quartiere di Santa Palomba. Iniziare a collaborare con i Comitati di quartiere sarebbe già un passo avanti, comitati da sempre in prima linea e vicini alla popolazione e per questo i primi ad avere il vero polso della situazione e che da anni chiedono un distaccamento permanente della Polizia Locale, per vigilare costantemente su tutto il quartiere.

Più presenza delle forze dell'ordine nella zona della stazione, e una videosorveglianza attiva sempre nella zona stazione  e zone limitrofe per il controllo dei flussi di persone, per individuare manomissioni e presenze indebite, variazioni di luce e presenza di fumi e magari chiedere al Prefetto, senza incomodare l'esercito, un controllo reale degli ospiti richiedenti asilo e alloggiati all'Hotel C3. Per esempio da parte dei responsabili della struttura effettuare il controllo dei documenti nei confronti degli alloggiati, perché da quello che vedono i residenti, l'Hotel C3 è diventato un villaggio vacanze con un continuo via vai di gente e valigie. Bastava parlare con alcuni residenti per capire cosa fare, e basta meno ma molto meno, o il primo cittadino non è interessato a Santa Palomba?


ARTICOLI CORRELATI
Quartiere Santa Palomba a Pomezia, dove la prostituzione la fa da padrona, si ingaggiano architetti per la costruzione di alcove
Nel 2017 Gratta e Vinci ha distribuito nel Lazio vincite per circa 800 milioni di euro
Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led, nuova segnaletica e nuovi semafori e il prolungamento dell'isola pedonale dov'è la fermata bus
I PIU' LETTI IN OPINIONI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Siamo di fronte alla drammatica situazione nella quale versa la più grande azienda di trasporto pubblico locale d’Italia
2
Cittadini e utenti sono presi d’assalto all’aeroporto di Fiumicino da noleggiatori più o meno regolari e abusivi
3
Caro klose, siamo in due a lasciare la Lazio. Tu rappresenti gli ultimi 5 anni ma la sua storia è assai più lunga, ed è anche la mia storia...
4
Un'ordinanza firmata dal Commissario Tronca proibisce i barbecue fino al 30 Settembre nelle aree verdi di Roma
5
Vladimir Luxuria è convinta che Marino sia stato fatto fuori da qualcuno: "Sono molto confusa e vorrei capire qualcosa in più"
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]