IMMENSO DOLORE
Roma, I funerali di Margherita Nardone, la 24enne morta nel Bresciano
"Margie, troppo il dolore...troppo. Come può esserci più un mondo senza di te...! stamattina finalmente riesco a piangere, le candele accese davanti al tuo volto sorridente..."

Si chiamava Margherita Nardone, la 24enne di Roma che la domenica mattina del 9 agosto un tragico destino ha interrotto la sua giovane vita. Era in vacanza con il suo fidanzato, in Valcamonica, nel bresciano, quando la coppia stava dirigendosi verso la destinazione di un rifugio, e forse per il desiderio di arrivare il prima possibile, a causa di un imminente temporale, o per aver messo un piede in fallo, una piccola ma fatale distrazione, la ragazza è scivolata per 300 metri in un canalone, con il compagno disperato per non essere riuscito a trattenerla. Quando i soccorritori l'hanno recuperato, il corpo della giovane ormai non dava segni di vita. Si suppone sia deceduta sul colpo dopo essere precipitata.

Margherita era una studentessa universitaria, abitava a Vigna Clara, faceva parte di una giovane compagnia teatrale, oltre che appartenere agli scout, un esempio di quei giovani belli e sani che esprimono dei valori in un mondo che tende a depauperare l'essere.

Nella mattinata di oggi si sono svolti i funerali nella chiesa di San Bellarmino a Roma. Nella stessa giornata è stata tumulata nel comune di Gaeta, in provincia di Latina.

Ecco il toccante post con cui la zia di Margherita esprime le emozioni che l'hanno attraversata al cospetto della tragedia:

"Margie, troppo il dolore.. troppo .. non si può sostenere.. immenso quanto l'Amore che incarnavi, quanto la bellezza che irradiavi, quanto la gioia che diffondevi..
Come può esserci più un mondo senza di te...! stamattina finalmente riesco a piangere, le candele accese davanti al tuo volto sorridente... il pensiero della tragedia per la tua e ...mia famiglia, del tuo amato, e dei tanti che ti amano... perché non è mai stato possibile non amarti..
Hai attraversato la vita con un' anima lieve, con la dolcezza radiosa e leggera dei petali del fiore che porta il tuo nome...
l'hai lasciata in un attimo in cui la natura ti ha rivoluta con lei, strappandoti a noi, crudele, ora non possiamo che disperarci ma aspetto che tu ci invierai un segnale per dare un senso a questo insopportabile dolore..."  


ARTICOLI CORRELATI
Nella giornata di sabato uno schianto in viale Isacco Newton è costato la vita a Julia Magnante
Incidente ieri sera sul Lungotevere dei Sangallo: un'auto si è schiantata su un palo della luce
Sarà consolidato il progetto dell'anello ferroviario Nord e sarà realizzata una pista ciclabile
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
1
L'uomo, A.A., queste le iniziali del 52enne romano, non ha smesso di insultare la madre neanche quando i poliziotti del commissariato Primavalle cercavano di bloccarlo
2
La vittima, Nicoletta Diotallevi, 59anni, abitava con un fratello poco più grande di lei, in un appartamento del quartiere Flaminio. L'uomo ha ammesso di essere l'autore dell'omicidio
3
All’interno 10 ospiti, anziani e con patologie diverse, senza personale qualificato se non un inserviente e un'addetta alle pulizie
4
I turisti sarebbero stati circondati da 4 persone che li avrebbero costretti a consegnare il loro iPhone, colpendoli con calci e pugni. Riconosciuto un rapinatore da foto segnaletiche
5
Saranno garantiti i consueti turni lavorativi previsti per i giorni festivi nel corso delle 24 ore (mattina, pomeriggio, sera e notte)
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]