SENZA TRASPARENZA
Roma, Corso web da 37mila euro pagato dal Comune per i consiglieri M5s
E’ la denuncia di Marco Palumbo, consigliere dem e presidente della commissione trasparenza in Campidoglio

37.000 euro per un corso di formazione sull’utilizzo dei social network per i consiglieri capitolini del M5S. Il tutto, pagato con i soldi dell’amministrazione pubblica. E’ questa la denuncia di Marco Palumbo, consigliere dem e presidente della commissione trasparenza in Campidoglio. Secondo Palumbo, inoltre, la società a cui è stato affidato il corso “sarebbe una società di fiducia dei cinquestelle che già collabora con il gruppo grillino alla Camera. E’ evidente- denuncia Palumbo- che si tratta di un’operazione senza alcuna trasparenza e che contrasta quantomeno con le norme del Tuel e con l’articolo 29 del codice degli appalti”.

“E’ evidente che, al di là della stravagante scelta di attivare un corso di formazione- prosegue Palumbo- per l’uso di strumenti informatici ai quali il gruppo M5S sembra essere già ampiamente allenato, resta la gravità delle modalità attraverso il quale si intende attivare un servizio scavalcando le prerogative proprie della dirigenza amministrativa“.

A tal proposito, lo stesso Palumbo ha dato indicazioni “per convocare una commissione trasparenza al fine di appurare se le procedure che si intendono adottare per affidare il servizio alla società ‘Web Side Story’ siano uniformi alle leggi e ai regolamenti attualmente in vigore. Intendo inoltre verificare se tali iter rispondano ad una prassi consolidata”.

Spiega Palumbo: “Secondo il testo unico degli enti locali spetta ai dirigenti la direzione degli uffici e dei servizi secondo i criteri e le norme dettati dagli statuti e dai regolamenti. Questi si uniformano al principio per cui i poteri di indirizzo e di controllo politico-amministrativo spettano agli organi di governo, mentre la gestione amministrativa, finanziaria e tecnica è attribuita ai dirigenti mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo. Sono attribuiti ai dirigenti i provvedimenti di autorizzazione, concessione o analoghi, il cui rilascio presupponga accertamenti e valutazioni, anche di natura discrezionale, nel rispetto di criteri predeterminati dalla legge, dai regolamenti, da atti generali di indirizzo, ivi comprese le autorizzazioni”.

Per l’articolo 29 (principi di trasparenza) del codice degli appalti, spiega Palumbo, tutti “gli atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori relativi alla programmazione di lavori, opere, servizi e forniture, nonché alle procedure per l’affidamento di appalti pubblici di servizi, forniture, lavori e opere, di concorsi pubblici di progettazione, di concorsi di idee e di concessioni, compresi quelli tra enti nell’ambito del settore pubblico di cui all’articolo 5 alla composizione della commissione giudicatrice e ai curricula dei suoi componenti, ove non considerati riservati ai sensi dell’articolo 53 ovvero secretati ai sensi dell’articolo 162, devono essere pubblicati e aggiornati sul profilo del committente, nella sezione ‘Amministrazione trasparente’– conclude il presidente della commissione Trasparenza dell’amministrazione capitolina- con l’applicazione delle disposizioni di cui al decreto legislativo 14 marzo 2013, numero 33″.


ARTICOLI CORRELATI
"Serve regolamento ad hoc che metta tutto nero su bianco per poter spendere i fondi più agevolmente"
"E il Comune di Roma cosa sta facendo per tutelare la sicurezza dei cittadini che ogni giorno attraversano il ponte in auto?"
"È inaccettabile che un assessore, ovvero colui che ricopre una carica pubblica possa giungere alle vie di fatto, qualsiasi ne siano i motivi"
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led, nuova segnaletica e nuovi semafori e il prolungamento dell'isola pedonale dov'è la fermata bus
2
Esponenti del Pd romano come Giachetti, saranno presenti in alcune piazze della Capitale per raccogliere firme per il referendum sulla privatizzazione dell'Atac
3
Sblocco del turn over che coinvolgerà nel triennio 2018/2020 circa 400 unità di personale, che andranno a rimpiazzare le altrettante in uscita per pensionamento
4
"Lo abbiamo fatto minimizzando i costi: abbiamo investito 2 milioni di euro contro i 15 milioni spesi nel febbraio 2012 dall'amministrazione Alemanno"
5
La candidatura arriva il giorno del suo compleanno, l'ex sindaco di Roma oggi compie 61 anni ed è l'unico che potrebbe infastidire gli avversari
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]