CALA IL SIPARIO
Barbareschi: Il teatro Eliseo chiude per l'inerzia delle istituzioni
Qualche giorno fa Barbareschi aveva rivolto un appello al ministro della Cultura Franceschini

"A causa dell'inerzia delle istituzioni e delle promesse eluse", il direttore artistico Luca Barbareschi annuncia "la chiusura del Teatro Eliseo". I dettagli saranno spiegati in una conferenza stampa convocata per il 15 marzo nella sede del teatro romano. Qualche giorno fa Barbareschi aveva rivolto un appello al ministro della Cultura Franceschini. "Se non saranno rispettati i patti, tra due o tre giorni il Teatro Eliseo chiude, anche se fa il tutto esaurito".

"So del coraggio e della passione che Barbareschi ha messo nel rilancio dell'Eliseo e apprezzo anche la qualità della programmazione. Conosco anche le difficoltà economiche del Teatro ma non sono dotato di bacchetta magica", aveva replicato il ministro. "Io posso operare solo nell'ambito della legge e delle regole del Fus. Dentro queste regole, e soltanto dentro queste regole, farò il possibile, come mi auguro si impegnino a fare gli altri livelli istituzionali e soprattutto quei privati che hanno a cuore il futuro di un grande teatro romano".

E in una conferenza stampa Barbareschi ha dichiarato: "A fine stagione il Teatro Eliseo chiuderà. Finiremo gli spettacoli, verranno saldate tutte le compagnie e poi chiuderemo. Non posso andare avanti senza i soldi che ci sono dovuti – ha aggiunto il direttore artistico del teatro - Ho già preparato le prossime stagioni fino al 2018 compreso, ho tutto prenotato per l’anno del centenario, ma non posso andare avanti in questo modo”.

La Finanziaria aveva stabilito un contributo di 4 milioni di euro per l’Eliseo, ma l’emendamento passato alla Camera è stato stralciato al Senato e il fondo è finito verso altre realtà dello spettacolo italiano.


ARTICOLI CORRELATI
Per il Comune di Roma il Teatro non è strategico, d'altronde loro sono un partito di un comico che ruba anche idee agli altri
Il primo appuntamento è dal 5 al 24 aprile con China Doll – Sotto scacco, l’ultima attesissima creazione scritta da Mamet per Al Pacino e appena andata in scena a Broadway
Il brano “Ma che ci fanno le foglie negli armadi” presenta un testo di Guelfo Guelfi, poeta e presidente del Teatro Puccini di Firenze
I PIU' LETTI IN CULTURA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Rivive nei club di lettura al femminile il piacere della condivisione delle parole e del tempo
2
Ci scrive uno degli alunni della V elementare nella quale insegnava il maestro Alberto Manzi
3
Presentato ieri presso la libreria Feltrinelli a San Giovanni, con Filippo Roma, Paolo Calabresi e Ilary Blasi
4
Presentazione a Roma del nuovo e atteso libro di Ricardo Reyes Castillo

5
Tic Edizioni, una casa editrice indipendente, ha disegnato una mappa immaginaria della metro
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]