TURISMO
Le Guide turistiche chiedono al Governo di riordinare la professione
"Nel Nord Europa organizzano dei corsi di formazione di poche settimane per conseguire l'abilitazione alla professione e i tesserini si possono comprare"

Stamane, come previsto, si è svolta la manifestazione in piazza di Montecitorio organizzata dal Coordinamento nazionale Guide turistiche, per chiedere al Governo una legge di riordino sulla professione e controlli e sanzioni contro l'esercizio abusivo della professione. Si sono riunite sotto Palazzo Montecitorio le numerose guide provenienti da tutta Italia, particolarmente dalla Campania, dal Lazio, dal Veneto e dalla Sicilia.

"Siamo qui a protestare contro la Guida nazionale, noi vorremmo dare supporto alle Guide locali - ci spiega Paolo, un ricercatore archeologo e Guida nella Regione Campania -  che continua: purtroppo, la figura della Guida nazionale comporta un'apertura al flusso di Guide provenienti da altri Paesi. Chiediamo ai nostri governanti che si impegnino a tutelare le professionalità locali, piuttosto che abbracciare il mercato comunitario." 

"Immaginate Guide che provengano da Francia, Germania, Slovenia, per lavorare nel nostro Paese - suggerisce la Guida presente in piazza di Montecitorio - non pagherebbero le tasse, eserciterebbero sul suolo italiano, creando anche un danno economico proprio ai professionisti italiani". "Oltre a questo, ci sono altre motivazioni della protesta di oggi - prosegue Paolo - occorre portare un po' di chiarezza nel settore: come si diventa Guida? Purtroppo in questi ultimi anni è stato demandato tutto alle Regioni, senza un quadro preciso a livello nazionale.

Reclamiamo al Governo di mettere mano alla legge per definire una norma definitiva che regolamenti la professione. Per diventare Guida locale occorre superare un esame predisposto dalle singole Regioni e Province. In Europa, i tesserini che attestano la professione si possono comprare per poche centinaia di euro. Questo fenomeno esiste, e arreca danni notevoli alla categoria degli italiani, di chi suda per studiare e passare gli esami.

Nei Paesi nord europei organizzano dei corsi di formazione di poche settimane per conseguire l'abilitazione alla professione, che in teoria sarebbe valida su tutto il territorio dell'Unione Europea. E' questo lo scandalo! Noi insorgiamo contro queste scorrettezze, contro le guide abusive, per la salvaguardia delle Guide locali, che hanno superato i normali esami di formazione, dopo un corso di almeno 2 anni", conclude Paolo, una guida turistica che ha manifestato insieme alla nutrita rappresentanza della categoria, giunta a piazza di Montecitorio.

Guide Turistiche in piazza Montecitorio per tutela professione. Le guide si mobilitano per protestare contro il continuo, sistematico tentativo di deregolamentazione della professione. Il 14 marzo a Roma (13 Marzo)

ARTICOLI CORRELATI
Le guide si mobilitano per protestare contro il continuo, sistematico tentativo di deregolamentazione della professione. Il 14 marzo a Roma
Una mozione del M5S Roma depositata lo scorso 19 marzo per sospendere la gara d'appalto
Singolare primo giorno di scuola per gli studenti delle medie dell’Istituto sito a Ponte di Nona: i genitori saluteranno il nuovo anno scolastico con una protesta, rifiutandosi di "ritirare" i propri figli all'uscita
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
La donna, impiegata in un convitto per persone disabili, si sentiva al sicuro all’interno della struttura, ignorando di essere già monitorata dai Carabinieri
2
"L’amministrazione di Roma Capitale ha deciso di non dare più quel sostegno sul quale contavamo ogni anno. Impossibile per noi affrontare spese"
3
L'incidente è avvenuto in via Tiberina al Km 9.600, coinvolte una moto, un autocarro e un'autovettura
4
Secondo alcune testimonianze da accertare, pare che il bambino, insieme ai genitori, stesse attraversando sulle strisce quando è stato investito
5
La vittima, un 55enne, stava parlando con alcuni ragazzi in zona largo Preneste, quando uno di loro gli si è scagliato improvvisamente contro
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]