EDUCATRICI NIDI
Nidi. Confronto Educatrici convenzionati - Raggi: "Non siamo di serie B"
"Puntiamo molto sulla scuola, nostro obiettivo è di riscrivere il disegno sulle politiche educative"

Un incontro con i cittadini del VII Municipio sulle politiche sociali e scolastiche trasformato in un confronto con le educatrici scolastiche dei nidi in convenzione della città. È quanto successo questo pomeriggio nell'ex sede dell'Istituto Luce, oggi sede proprio del VII Municipio, dove sono intervenute il sindaco di Roma, Virginia Raggi, e l'assessore capitolino alle Politiche sociali Laura Baldassarre.

Ad accogliere il primo cittadino diverse persone ma anche un nutrito gruppo di educatrici con uno striscione "No alla chiusura dei nidi in convenzione" e cartelli con la scritta 'Non siamo educatrici di serie B'. Durante il dibattito una di loro ha ricordato al sindaco i motivi della loro presenza: "Le nostre istanze le conoscete bene. Bisogna riportare il regime pubblico-privato alle origini, lasciando libertà di scelta per le famiglie".

Dopo gli interventi delle educatrici il confronto con i cittadini è proseguito. "La città - ha spiegato Raggi - riparte dall'ascolto dei suoi cittadini e dalla loro partecipazione alla creazione di politiche pubbliche che sono rimaste assenti per oltre 13 anni. Questo è il modo con il quale questa città riparte. Puntiamo molto sulla scuola e le politiche educative perché quando diciamo che i bambini sono il nostro futuro ci crediamo davvero e vedervi così numerosi ci fa ben sperare e dobbiamo essere tutti concentrati sulll'obiettivo di riscrivere il disegno sulle politiche educative".


ARTICOLI CORRELATI
"Le casse comunali da una parte pagano per i posti vuoti nei comunali e dall'altra pagano per i nidi in convenzione, non si può andare avanti così"
Primo obiettivo del nuovo regolamento è quello di creare una continuità educativa tra nido e scuola dell'infanzia
"Questa rivoluzione a 5 stelle più che cambiare la città, la sta bloccando"
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Cruciale per quasi vent’anni. Ai minimi termini oggi. Della potenza passata resta poco o nulla: Berlusconi che è l’ombra di sé stesso e nessuno che lo possa sostituire
Data di pubblicazione: 2019-11-12 07:24:12
1
"Dovrebbe essere la Capitale d'Italia e rappresentare al meglio, anche all'estero, la qualità della vita nel nostro Paese"
Data di pubblicazione: 2019-11-10 19:59:29
2
Il Campidoglio sta monitorando costantemente la situazione in città facendo degli interventi mirati sul territorio dopo le piogge di queste ore
Data di pubblicazione: 2019-11-11 17:47:49
3
A stabilirlo è una delibera approvata dalla Giunta capitolina
Data di pubblicazione: 2019-11-11 17:15:59
4
Cruciale per quasi vent’anni. Ai minimi termini oggi. Della potenza passata resta poco o nulla: Berlusconi che è l’ombra di sé stesso e nessuno che lo possa sostituire
Data di pubblicazione: 2019-11-12 07:24:12
1
"Nel frattempo i vertici dell'azienda organizzano, con soldi pubblici, l' X factor Atac per lo spettacolino di Natale"
Data di pubblicazione: 2019-11-09 13:56:14
2
Stanziati 4 milioni di euro per la bonifica di aree diventate ormai discariche con roghi tossici all'ordine del giorno
Data di pubblicazione: 2019-11-01 17:34:25
3
La favorita sarebbe la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, seguita da Carlo Calenda e Alessandro Di Battista
Data di pubblicazione: 2019-11-05 19:08:24
4
Varato il gruppo anti-odio auspicato dalla senatrice a vita: che però rischia di essere solo un bavaglio contro chi si oppone al pensiero unico
Data di pubblicazione: 2019-11-01 07:47:44
5
A cancellare i limiti precedenti fu il governo dei “tecnici”, guidato da Mario Monti. Con la solita scusa: la competizione economica va in questa direzione e non si può fermare
Data di pubblicazione: 2019-11-04 07:53:36
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]