TAPPAMI LE BUCHE
Buche. Davoli (Tappami): "Volontariato bloccato da burocrazia"
"Servirebbe organizzare i cittadini che vogliono dare una mano e invece si chiede di attendere altri mesi per un bando pubblico"

"E' assurdo che una buca, che si può tappare con un sacchetto di bitume da 10 euro, tenga ferma una pattuglia di vigili urbani per più giorni. Noi di Tappami eravamo anche a via Pian di Sco, dove abbiamo offerto il nostro aiuto per mettere in sicurezza la buca ma il funzionario municipale responsabile non ci ha concesso il permesso di lavorare.

Sarebbero bastate due pale e 10 minuti di lavoro per liberare una pattuglia di vigili dal piantonamento, così come avevamo fatto nel secondo Municipio poco prima, stavolta però con l'aiuto di altri funzionari municipali e il sollievo di tutti i residenti". Lo dichiara Cristiano Davoli, presidente di Tappami.

"Purtroppo dobbiamo constatare - prosegue Davoli - come i nostri interventi sembrino dipendere da scelte discrezionali a seconda del municipio in cui interveniamo. C'è una diversità di trattamento verso i volontari che intervengono su un'emergenza così grave come la prima manutenzione delle buche che ci lascia perplessi. Da cosa dipende questa differenza di approccio tra i municipi al problema delle buche? C'entra il colore politico? E se così fosse, per questa amministrazione la politica viene prima dei bisogni dei cittadini? Quanto costa e chi paga il prezzo di una pattuglia ferma per giorni davanti a un buca?

La disomogeneità burocratica può bloccare la soluzione ai problemi in questa città?". "Eppure fu proprio l'amministrazione pentastellata che dichiarò di voler coinvolgere i romani nella gestione della città. Se non ora che siamo in preda ad un'emergenza immensa quando coinvolgerli i cittadini? 50 anni fa un'altra emergenza devastante, l'alluvione di Firenze, fu risolta proprio grazie al volontariato degli Angeli del fango, legittimati da un'amministrazione che altrimenti non avrebbe potuto fronteggiare i primi interventi.

A Roma con le buche c'è una situazione simile: servirebbe organizzare i cittadini che vogliono dare una mano e invece si chiede di attendere altri mesi per un bando pubblico che comunque non risolverà il problema ormai gigantesco del dissesto stradale. Noi lo gridiamo con forza da quasi due anni e chiediamo all'Amministrazione di organizzare l'opera di tutti i cittadini, non solo i volontari di Tappami, che vogliano rendersi utili per ristabilire la normalità.

Anche per questo domani saremo di nuovo in strada a tappare le numerose buche per aiutare municipi, enti e cittadini che chiedono il nostro aiuto e che ci danno ascolto. Ma noi da soli non possiamo farcela a risolvere questa straordinaria emergenza", conclude Davoli.


ARTICOLI CORRELATI
"Ci accusano di propaganda noi che rispondiamo alle richieste dei cittadini. Ma non è stato Beppe Grillo a dire a noi romani di darci da fare?"
"Romani, ricordatevi di Salvini ogni volta che prendete una buca"
"Noi volontari di Tappami a nostre spese continueremo a mettere in sicurezza le buche più pericolose laddove è possibile intervenire"
I PIU' LETTI IN OPINIONI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Siamo di fronte alla drammatica situazione nella quale versa la più grande azienda di trasporto pubblico locale d’Italia
2
Da un lato si auspica una generosità quasi sovrumana. Dall’altro, si va a braccetto coi potenti
3
"La Capitale è l’unica città della Ue dove l’automobilista, che ha avuto la gentilezza di rallentare, viene ringraziato"
4
Cittadini e utenti sono presi d’assalto all’aeroporto di Fiumicino da noleggiatori più o meno regolari e abusivi
5
Sembra un secolo fa ma sono passati pochi anni dall'avvento della gestione Unicredit e degli "americani"...
1
In Italia, paese umanamente generoso ma assai confuso per quanto concerne la politica, è stata appena approvata la legge sulla legittima difesa
2
"Ho conosciuto Massimo Troisi a casa dell’amico comune Romano Albani, grande Direttore della Fotografia..."
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]