ALTAROMA
Rani Zakhem rende omaggio a Dalida e agli anni della Disco
Ispirazioni vintage per il designer libanese all’interno del programma di Altaroma

Immancabile la sfilata di Rani Zakhem, designer libanese che con le sue creazioni incanta ogni edizione di Altaroma. Protagonista di questa collezione il jet-set degli anni 70 e 80, tra le luci e pailette dello Studio 54 e le icone dell’epoca come Dalida e Bianca Jagger.

Si evocano ricordi, leggeri come una  polvere dorata: la musica, l'eco delle risate, la trasgressione e la stravaganza. Così, in occasione del trentesimo anniversario della morte di Dalida, scomparsa nel 1987, Rani Zakhem reinventa lo stile di quell’epoca, filtrato attraverso la sua sensibilità e con il suo occhio contemporaneo. L’ispirazione nasce dai costumi di scena della cantante franco-egiziana,  declinati nello stile ricco e allo stesso tempo etereo che ha da sempre caratterizzato le collezioni del designer.

Ecco sfilare le jumpsuit, morbide e avvolgenti, che danzano attorno alla figura;  gli abiti scollati all’americana che lasciando la schiena scoperta e che cingono il collo con fasce a volte sottili e a volte avvolgenti, rese più importanti da dettagli di ricco ricamo in pietre e cristalli; gli abiti morbidi e scivolati, i cui volumi si allargano verso il basso e segnano la figura attorno al busto; i mini abiti da cocktail che si impongono per l’allegria del colore e per a preziosità delle lavorazioni.

E poi ancora gli outfit in cui le maniche a pipistrello danno una connotazione precisa alla silhouette, gli abiti a sirena con le scollature asimmetriche e impreziositi da ricami floreali;  le gonne corte e danzanti per una notte di gioia e divertimento senza fine. Tessuti giocati in un contrasto di lucido e opaco a sottolineare le costruzioni asimmetriche di plissé e infine l’abito da gran sera beige e oro con effetto nudo e scintillante come quei meravigliosi anni. Una tavolozza di colori che comprende il lilla, il giallo, il verde nelle sfumature pastello e nei toni del lime, il rosa, il blu e il rosso carminio.

Un richiamo concettuale, un codice stilistico ed un omaggio agli anni in cui  venivano esaltate la dinamicità e un’idea tutta nuova di libertà, che per Rani Zakhem viene rappresentata al meglio nella figura di Dalida, con le sue contraddizioni,  la sua arte e il suo fascino assoluto.


ARTICOLI CORRELATI
La manifestazione che unisce sempre di più alta moda, artigianalità e giovani talenti, all’insegna del MADE IN ITALY
Le donne inquiete ed evanescenti di Guillermo Mariotto per la maison Gattinoni incarnano la modernità
L'originalità dei tessuti raffigura l'animale protagonista della cultura e della religione indiana, l'elefante
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La manifestazione, alla seconda edizione, nasce sul connubio tra lusso e vino, coinvolgendo le più importanti case vinicole italiane
2
Dall'allarme OMS agli allevamenti intensivi. Gli esperti a confronto
3
Elena Bonelli presenterà i finalisti della seconda edizione del talent “Dallo stornello al rap”
4
La manifestazione offrirà un nutrito programma culturale, di intrattenimento, degustazione, happening solidali e perfino spirituali
5
Il Teatro dell'Opera di Roma ha accolto con entusiasmo, ha detto Carlo Fuortes, sovrintendente del Teatro dell'Opera di Roma
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]