CATTIVE ABITUDINI
Musica per Roma, perché a un musicista chiedono di suonare gratis
Chiariamo subito, cari politici in buona e cattiva fede, che il musicista non naviga nell'oro che spesso è l'esempio del peggior precariato in Italia

Perché un musicista dovrebbe suonare gratis? E soprattutto perché considerare la gratuità dell'esibizione quasi una cosa ovvia, come se il musicista, sottraendosi a questa richiesta, commettesse un torto. Il torto, in realtà, lo subisce una intera categoria già vessata e bistrattata da innumerevoli scuse e circondata da incompetenti e malfattori. E allora c'è un terremoto? Si organizza la festa del paese e si chiede di suonare gratis. C'è una beneficenza da fare? E la musica suona gratis. E allora che facciamo? Non la vogliamo organizzare una bella festa di capodanno facendo suonare gratis di musicisti buona volontà?

Chiariamo subito, cari politici in buona e cattiva fede, che il musicista non naviga nell'oro che spesso è l'esempio del peggior precariato in Italia e che con questi messaggi non si fa altro che alimentare un disagio. La richiesta da parte della giunta capitolina (poi corretta dalle affermazioni del vicesindaco Luca Bergamo) di presentarsi e suonare gratis a Roma, è un affronto inaccettabile perché per tutti coloro che ancora sperano di fare di questa passione una professione, significherebbe subire il colpo di "grazia".

E mentre molti musicisti autorevoli tentano di avere un colloquio con la politica aprendo un tavolo di confronto, la politica in maniera sorda risponde con una richiesta inaccettabile: suonare gratis. Cari politici, senza ricordare quello che accade nelle maggiori capitali europee, che ci danno una pista ormai evidente perché in manifestazioni come il Capodanno si avvalgono del meglio, voglio dirvi che sottostimando e svalutando la professione del musicista e le professioni artistiche in generale spingete la nostra Capitale sempre più in basso. Grazie, buon anno e casomai, compratevi una chitarra così il prossimo anno quattro accordi ce li fate voi.

*Andrea Pintucci, musicista, compositore.


ARTICOLI CORRELATI
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
Si è chiuso il sipario al Foro Italico: Morandi e Baglioni... Ormai una premiata ditta, si congedano dal loro pubblico
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
I PIU' LETTI IN OPINIONI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Siamo di fronte alla drammatica situazione nella quale versa la più grande azienda di trasporto pubblico locale d’Italia
2
"La Capitale è l’unica città della Ue dove l’automobilista, che ha avuto la gentilezza di rallentare, viene ringraziato"
3
Cittadini e utenti sono presi d’assalto all’aeroporto di Fiumicino da noleggiatori più o meno regolari e abusivi
4
Sembra un secolo fa ma sono passati pochi anni dall'avvento della gestione Unicredit e degli "americani"...
5
Caro klose, siamo in due a lasciare la Lazio. Tu rappresenti gli ultimi 5 anni ma la sua storia è assai più lunga, ed è anche la mia storia...
1
Nell'opposizione a una semplificazione burocratica ci sono molti luoghi comuni da sfatare
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]