DAL 1 GENNAIO 2017
Zingaretti: "Dal 2017 non si pagheranno più i ticket regionali"
"I cittadini del Lazio non pagheranno più il ticket regionale che fu introdotto nel 2008 quando i conti della sanità erano un disastro"

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti è intervenuto ai microfoni di Radio Roma Capitale questo pomeriggio, confrontandosi con Paola Guerci e Paolo Cento sull’abolizione del ticket regionale sulla sanità dal prossimo anno.

"I cittadini del Lazio non pagheranno più il ticket regionale che fu introdotto nel 2008 quando i conti della sanità erano un disastro. Stiamo rimettendo a posto la situazione e dal 1° gennaio verrà abolito. Nel mentre i servizi non diminuiranno, anzi stanno aumentando negli ultimi tempi e non è un caso. Noi nel 2013 abbiamo introdotto degli indici di valutazione per i Direttori Generali. Accade così ad esempio che per la prima volta i parti cesarei sono sotto la soglia del 30%, mentre la frattura al femore curata entro due giorni è passata dal 41 al 54%. Non è finita, però è una chiara inversione di tendenza: gli aspetti negativi calano, quelli positivi aumentano".

C’è stata anche una ripresa per quel che riguarda i posti di lavoro. "Il dramma di questi otto anni, con il blocco del turnover sta terminando. Prima cento uscivano e dieci entravano e a cascata ha creato grosse difficoltà: abbiamo perso 8.000 unità. Ma siamo passati da solo 60 persone assunte nel 2013 a 667 nel 2016. Potremo passare alla stabilizzazione dei precari, perché i conti stanno in ordine. La strada è ancora lunga, ma stiamo costruendo e non distruggendo".


ARTICOLI CORRELATI
"Altra vergogna": così i consiglieri d'opposizione. Pronto anche un esposto alla Corte dei Conti
La 19esima tappa del tour della sanità malata all'ospedale Grassi di Ostia
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Che cosa è sostanzialmente emerso nei talk-shows condotti da Nicola Porro ("Quarta Repubblica") e da Bruno Vespa ("Porta a porta")?
Data di pubblicazione: 2019-11-20 14:34:32
2
Sulle modifiche al MES il leghista evoca l'alto tradimento, scatenando l'ira del Premier. Ma anche Visco e Cottarelli lanciano l'allarme sulla riforma
Data di pubblicazione: 2019-11-20 08:46:08
3
PD e soci in crisi di idee e di credibilità. Ed ecco che le “sardine” diventano lo spunto per tentare la mobilitazione di piazza. In un clima da scontro frontale che rischia di diventare irreversibile
Data di pubblicazione: 2019-11-20 07:49:48
1
Dall’Ilva ai rapporti con il M5S, Zingaretti & C. sono più che mai a corto di idee degne di tal nome. Ed ecco la genialata: rispolverare i cimeli di famiglia ed esibirli come propri titoli di merito
Data di pubblicazione: 2019-11-18 07:36:35
2
Basta la trovata di quattro giovanotti (anzi, di tre giovanotti e una giovanotta) e la Sinistra freme di ritrovato entusiasmo: da Che Guevara e Gramsci al flash mob coi pesciolini di carta
Data di pubblicazione: 2019-11-19 07:32:57
3
Il caso della casa imbarazza il MoVimento. Per l’ex Ministro è tutto regolare, ma i grillini insorgono: "Spiegazioni insufficienti, molli l’alloggio"
Data di pubblicazione: 2019-11-18 20:45:45
4
"L’abbattimento della sopraelevata, intanto, va avanti con l’ultimo tratto su via Tiburtina direzione Portonaccio"
Data di pubblicazione: 2019-11-17 13:51:36
5
"Lo scorso anno eravamo all'86esimo posto. Dai numeri si può intuire lo sforzo che stiamo facendo, ricostruendo una città dalle macerie"
Data di pubblicazione: 2019-11-19 21:31:45
1
"Nel frattempo i vertici dell'azienda organizzano, con soldi pubblici, l' X factor Atac per lo spettacolino di Natale"
Data di pubblicazione: 2019-11-09 13:56:14
2
Stanziati 4 milioni di euro per la bonifica di aree diventate ormai discariche con roghi tossici all'ordine del giorno
Data di pubblicazione: 2019-11-01 17:34:25
3
Varato il gruppo anti-odio auspicato dalla senatrice a vita: che però rischia di essere solo un bavaglio contro chi si oppone al pensiero unico
Data di pubblicazione: 2019-11-01 07:47:44
4
La favorita sarebbe la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, seguita da Carlo Calenda e Alessandro Di Battista
Data di pubblicazione: 2019-11-05 19:08:24
5
A cancellare i limiti precedenti fu il governo dei “tecnici”, guidato da Mario Monti. Con la solita scusa: la competizione economica va in questa direzione e non si può fermare
Data di pubblicazione: 2019-11-04 07:53:36
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]