NO FAST FOOD A BORGO PIO
Mc Donald's a Borgo Pio, Codacons scrive a Papa Francesco
"La presenza del nuovo fast food sia idonea a 'stravolgere' l'identità artistica, culturale e sociale del rione"

Il Codacons e il Comitato Salvaguardia Borgo Pio hanno inviato oggi una lettera congiunta a Papa Francesco, chiedendo l'intervento del Pontefice contro l'apertura di un Mc Donald's nello storico quartiere della capitale.

"Il Codacons e il Comitato Salvaguardia Borgo Pio, nel perseguimento delle proprie finalità, non possono che rilevare come la presenza del nuovo fast food sia idonea a ''stravolgere'' l'identità artistica, culturale e sociale del rione, non solo avuto riguardo alla normativa per la tutela e il decoro del patrimonio culturale del centro storico sorvegliato dall'Unesco, ma anche in relazione a tutte le conseguenze che può creare l'apertura di un colosso in una zona già satura, tra le quali un notevole incremento di afflussi incontrollati che, oltre a creare ulteriori disagi al traffico e alla viabilità, potrebbero comportare un aumento esponenziale del problema della sicurezza in prossimità di numerosi obiettivi sensibili e quindi la violazione della tutela dell'ordine pubblico".

Così nell'accorato appello al Papa a cui il Codacons e il Comitato Salvaguardia Borgo Pio si rivolgono, ricordando come solo l'anno scorso il Pontefice abbia dedicato il ''Te Deum'' di fine anno "ai mali di Roma, con il quale ha evidenziato con preoccupazione lo scarso senso di dedizione al bene comune che domina la città. Per questi motivi, Sua Santità, ci rivolgiamo a Lei affinché possa intervenire - in relazione all'apertura del McDonald's nel rione Borgo - per scongiurare il concreto pericolo che la città di Roma e la Santa Sede, fulcro di accoglienza per fedeli e pellegrini da tutto il mondo, sia invasa da fast food e ristoranti appartenenti alla catena del colosso americano".

Non solo. Il Codacons presenterà oggi una formale diffida al primo Municipio e al Comune di Roma e un esposto in Procura, chiedendo di bloccare qualsiasi autorizzazione all'apertura del fast food in Borgo Pio, come forma di salvaguardia della città e dei residenti, e come atto preliminare per un eventuale ricorso al Tar Lazio contro il Mc Donald's di Bogo Pio.


ARTICOLI CORRELATI
Il Mc Donald's di Borgo Pio, al centro di polemiche con i residenti, da lunedì offre 50 pasti ai senza fissa dimora
Dall’appello al Papa al Tar, la vicenda del colosso americano della discordia, che ha inaugurato i lunedì solidali
Avrà un look più sobrio negli arredi oltre che un'offerta non più limitata ad hamburger e bibite gassate ma che rispecchia il classico bar all'italiana
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
"Non ho elementi ma se questo è un attacco e non un incidente chi lo ha fatto deve sapere che non ci fermiamo", ha detto la sindaca di Roma
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]