SEA SHEPHERD
Sea Shepherd sbarca a Civitavecchia
La Brigitte Bardot, il famoso trimarano monoscafo della flotta di Sea Shepherd, l’organizzazione internazionale ambientalista capitanata da Paul Watson, è arrivata mercoledi scorso a Civitavecchia dove rimarrà fino al 2 giugno
La Brigitte Bardot attraccata a Ostia nel corso della visita in acque italiane di qualche tempo fa

La Brigitte Bardot, il famoso trimarano monoscafo della flotta di Sea Shepherd, l’organizzazione internazionale ambientalista capitanata da Paul Watson, è arrivata mercoledi scorso a Civitavecchia dove rimarrà fino al 2 giugno.

Un’occasione unica per visitare una delle imbarcazioni più affascinanti che solcano gli oceani di tutto il mondo e per incontrare i membri dell’equipaggio. Sea Shepherd è nota per le sue “battaglie” e campagne a difesa della fauna marina che, troppo spesso, viene falcidiata da navi e imbarcazioni fuori controllo che stanno vuotando gli oceani a causa del bracconaggio così come di certa pesca assolutamente non sostenibile.

La M/V Brigitte Bardot è un trimarano monoscafo stabilizzato lungo 35 metri. E’ la nave che, nel 1998, ha stabilito il primato mondiale nel giro del mondo con carburante eco diesel e può raggiungere velocità molto elevate. Entrata a far parte della flotta di Sea Shepherd nel 2010 con il nome di Gojira. Successivamente è stata ribattezzata con il nome della famosa attrice francese, nota per il suo attivismo nel campo ambientale.

Nel corso degli anni, il trimarano, ha collezionato una serie impressionante di successi nelle campagne promosse dall’organizzazione a favore della salvaguardia dei mari che hanno significato, soltanto per fare un esempio, la salvezza di migliaia di balene. In molti, poi, ricordano la partecipazione della Brigitte Bardot nelle nostre acque durante l’operazione tenutasi nel 2014 e denominata Operazione Siracusa a protezione dell’Area Marina Protetta del Plemmirio.

La visita della nave di Sea Shepherd è anche un’occasione per contribuire fattivamente alla causa della salvaguardia degli oceani che, negli ultimi anni, stanno soffrendo sempre di più le attività umane così come i cambiamenti climatici in atto.

Ulteriori informazioni sulle visite a bordo del trimarano che, lo ricordiamo sono gratuite, nonché sulle attività di Sea Shepherd, su www.seashepherd.it


ARTICOLI CORRELATI
Il veloce trimarano di Sea Shepherd attraccherà al molo di Ostia domani pomeriggio
L’imbarcazione più temuta dai balenieri giapponesi attracca a Venezia dal 1 febbraio ed è già una festa
Furono arrestati alle isole Faroe. Tra loro l'italiana Marianna Baldo
I PIU' LETTI IN AMBIENTE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
2
Nonostante le proteste arrivate da tutto il mondo, il cucciolo di giraffa è stato giustiziato
3
Nuova spedizione in Sud Africa del fotografo naturalista Remo Sabatini dedicato al predatore dei mari
4
AMBIENTE Squalo! Squalo!
Con le spiagge della domenica affollate dai bagnanti torna “l'incubo degli squali” tra avvistamenti veri e presunti
5
La affascinante storia di Raffaella Schlegel e dei suoi squali e della sua vita dedicata all'oceano
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]