MAREA NERA
Ambiente, la marea nera arrivata a due passi dall'Italia
La perdita, individuata già dal 13 marzo scorso, ha cominciato ad inquinare pesantemente le aree marine circostanti e la marea si è estesa per circa 3 Km

A poche settimane dal referendum sulle trivelle che sta dividendo il Paese tra favorevoli, contrari e indecisi della serie “trivelle chi?” la notizia della marea nera che sta interessando le coste delle isole Kerkennah, in Tunisia, a poco più di  100 Km da Lampedusa, sembra interessare a pochi. La chiazza, che da giorni lambisce le isole, è stata prodotta da una perdita, dapprima sottovalutata, dovuta ad un guasto dell’oleodotto sottomarino della Thyna Petroleum Services, a  quanto dichiara la Tunis Afrique Press. La perdita, individuata già dal 13 marzo scorso, ha cominciato ad inquinare pesantemente le aree marine circostanti, tanto che la marea si è estesa per circa 3 Km lungo le coste delle isole che rappresentano uno degli ultimi paradisi faunistici del Mediterraneo colorando di nero le spiagge e scogliere, uccidendo la vita che incontra.

Il ministro dell’Ambiente, Nejib Derouiche, che aveva visitato le zone colpite, ha chiesto al Governatore di Sfax un incontro urgente con la Commissione Ambiente per approntare le necessarie operazioni di bonifica. La speranza è che l’inquinamento provocato possa rientrare al più presto nei limiti di tolleranza delle acque interessate che, oggi e ancora una volta, devono fare il conto con l’ennesimo incidente. Lampedusa, seppur così vicina, appare al sicuro dalla chiazza nera che galleggia laggiù, poco più in la.


ARTICOLI CORRELATI
Lo sciopero è una protesta contro l'indifferenza del governo, come si legge in una nota
La Giunta capitolina ha approvato una delibera con cui viene fatta formale richiesta di rimborso allo Stato di 3.564.655,62 euro
I PIU' LETTI IN AMBIENTE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
2
Nonostante le proteste arrivate da tutto il mondo, il cucciolo di giraffa è stato giustiziato
3
Nuova spedizione in Sud Africa del fotografo naturalista Remo Sabatini dedicato al predatore dei mari
4
AMBIENTE Squalo! Squalo!
Con le spiagge della domenica affollate dai bagnanti torna “l'incubo degli squali” tra avvistamenti veri e presunti
5
La affascinante storia di Raffaella Schlegel e dei suoi squali e della sua vita dedicata all'oceano
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]