MERCANTE D'ORZO
Musica, intervista a la N.A.V.E. per un progetto in evoluzione
La N.A.V.E. va... Sulle acque dell'oceano della musica, il varo della band di Anticoli Corrado

Questa N.A.V.E. è più vicina al viaggio di Giasone e gli Argonauti alla conquista del vello d'oro, o alla ricerca onirica di "E la nave va" di Federico Fellini? 

Sicuramente una ricerca musicale come quella intrapresa da noi , che affonda le sue radici nella musica classica barocca e nel folk, può essere  vicina ad atmosfere mitologiche, ben rese letterariamente da Apollonio Rodio e Gaio Valerio Flacco, ma è sicuramente presente una quota non indifferente di psichedelia visionaria, che si potrebbe anche definire Felliniana o Pasoliniana.

Ascoltando le vostre composizioni, si avverte un continuo percorso evolutivo, un cammino musicale sempre in divenire. Del resto è una N.A.V.E. che prende il largo... 

Assolutamente vero, considera che il nostro attuale progetto, “ Il Mercante D’Orzo” , è un cantiere musicale aperto da 13 anni, ovvero dal 2003, anno nel quale furono tracciate le linee – guida dell’opera che, da un demo – pilota di 13 minuti è ora giunto a completamento , divenendo una suite in 15 parti, della durata di circa 50 minuti. Ti rendi conto quindi che il percorso evolutivo della nostra musica negli anni è stato notevole, e, come puoi leggere sulle note di copertina di un album che entrambi amiamo, ovvero “ Crac” degli Area, vi è una citazione di una frase del grande Buenaventura Durruti che recita : “ Io cambio continuamente, sto cambiando anche ora che parlo con te”. Ecco, questa frase è uno dei motti del nostro percorso di evoluzione artistica.

Come e quando è nato il vostro gruppo e cosa vi ha spinto a condividere questa esperienza?

Il gruppo nasce nel 1989/1990 , dall’idea forse folle, ma geniale, di due musicisti di Anticoli Corrado , e fratelli nella vita reale, Sergio ed Enzo Muzi, già membri della banda civica del paese laziale , sotto la direzione del maestro Roberto De Angelis. Essendo grandi appassionati di Rock Progressivo e di Cantautorato Italiano ( Battisti , De Andrè, Dalla, Tenco , Paoli , Graziani, Battiato ,Guccini,Ferri, Gaetano Etc...) i due fratelli decisero di dar vita ad un gruppo proprio, musicalmente ispirato alla crema del progressive Italiano ed Internazionale, con composizione conseguente di brani cantati in Italiano, ed originali. Dopo un decennio di intensa attività live a livello nazionale, e svariati cambi di formazione, la N.A.V.E , ovvero Nuova Avanguardia Voci Etniche, giunge nel 1999 all’incisione del suo primo album , “ Le Quattro Stagioni” , ispirato alla successione delle quattro stagioni dell’anno, e pubblicato nel 2000 dalla Mellow Records di Sanremo , etichetta specializzata nel progressive internazionale, e distribuito in tutto il mondo. Io ho avuto modo di conoscere i fratelli Muzi ad un concerto delle Orme, nel 1994, e di reincontrarli regolarmente a tutte le serate progressive nella provincia di Roma, a concerti del Banco del Mutuo Soccorso, Dei New Trolls etc. In realtà ci si salutava, ma senza conoscersi davvero, fino a quando la N.A.V.E non organizzò , nella sala parrocchiale di Anticoli Corrado, Dicembre 1995, un concerto per sostenere l’attività di Telefono Azzurro, dove mi recai per accompagnare un mio amico speaker radiofonico appassionato di Prog ed avanguardie, Damiano Premutico, che allora trasmetteva dei programmi per la radio del Partito Umanista. Fu in quella occasione che , rivedendoci, scoprimmo di conoscerci già, seppure solo di vista, e che ebbi modo di ascoltarli per la prima volta dal vivo, rimanendone piacevolmente impressionato. Per anni li ho seguiti come amico, dall’esterno, poi nel 2003 sono entrato a far parte del gruppo in pianta stabile, come batterista. Nel 2004, per una serie di problemi personali , abbiamo sospeso l’attività musicale comune, ed io ho continuato a suonare con due band della provincia di Roma, gli “Alukard” e gli “One Shot Deal” poi divenuti “ Baby Gates”, fino a quando, nel gennaio del 2013, ci siamo ritrovati, decidendo di riprendere il discorso interrotto. Sul cosa ci spinge a condividere questa esperienza direi il grande amore per la musica, oltre all’amicizia fraterna ed alla stima reciproca. Visto che tutti e quattro svolgiamo attività diverse, nella vita di tutti i giorni, è un hobby di lusso che cerchiamo, si spera riuscendoci, di coltivare ad alto livello.

A cosa state lavorando in questo momento?

Stiamo ultimando la nostra seconda fatica discografica, “ Il Mercante D’Orzo” . E’ un album – concept , in cui si narrano le avventure di un mercante d’orzo del tredicesimo secolo, dopo Cristo, contemporaneo di Marco Polo, e della sua vita avventurosa e perigliosa tra commerci di granaglie, guerre , lutti , viaggi, guerre, un poema epico a tutti gli effetti. La narrazione, una suite divisa in 15 parti, inizia con l’annuncio della morte del protagonista, e si snoda in un lungo flashback , che corre lungo le sue vicissitudini esistenziali. I testi sono in lingua Italiana , e le musiche sono originali, tutte composte ed arrangiate da noi.

Avete una o più band di riferimento, vari artisti? A chi vi ispirate maggiormente?

Bella domanda ! L’elenco è lungo, ma tenterò di sintetizzare ; Sicuramente amiamo le nostra radici culturali, quindi oltre ai cantautori Italiani maggiori e minori, amiamo gruppi come Banco del Mutuo Soccorso, Premiata Forneria Marconi, New Trolls, Orme, Osanna, Perigeo, Balletto di Bronzo, Quella Vecchia Locanda, Maxophone, Locanda Delle Fate, Raccomandata Con Ricevuta Di Ritorno, Samadhi, De De Lind, Apoteosi, Gruppo D’Alternativa, Grosso Autunno, Saint Just, Museo Rosenbach ,Semiramis , Pholas Dactylus , Cervello , Uno , Città Frontale, Alunni Del Sole , Rocky’s Filij, Rustichelli e Bordini, Festa Mobile,Jumbo,Latte e Miele,Alberomotore,Canzoniere del Lazio, Carnascialia, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Musicanova, Goblin , Cherry Five , Reale Impero Britannico,Arti & Mestieri, Deadalus, Trip , Odissea, Eneide,Biglietto Per L’Inferno etc etc, che fanno parte integrante del nostro D.N.A culturale e musicale, senza trascurare mostri sacri di portata internazionale , come Vanilla Fudge , Procol Harum, Moody Blues, King Crimson , van Der Graaf Generator, Genesis ,Yes, Emerson , Lake & Palmer, Beggars Opera, Faust , Amon Duul 2 , Can , Popol Vuh, Popol Ace , Jethro Tull, Focus , Ange , Atoll , Magma, Red Noise, Dream Theater, Spock’s Beard, Magellan , Dixie Dregs, Aristocrats ,Porcupine Tree, Steve Wilson , Fusion Orchestra, Gong , Soft Machine, Nucleus, Stomu Yamash’ta , Cream , Colosseum , Jack Bruce , Mountain , Tempest , Caravan , Camel , Game, Symphonic Slam , Hatfield & The North, Slap Happy , Henry Cow, Greenslade, Still Life , Cressida, Manfred Mann’s Earth Band, DR.Z , Deep Purple, Led Zeppelin, Black Sabbath , Uriah Heep, Scorpions, Pink Floyd , Pink Fairies , Atomic Rooster , Shadowfax , Rush , Queen , Jimi Hendrix , Miles Davis , John Coltrane, Ornette Coleman, Thelonius Monk , Charles Mingus , Keith Tippett, Mike Westbrook , Gil Evans , George Russel, Michael Gibbs, insomma tutto il grande rock e jazz che ci ronza nelle orecchie dall’infanzia ad oggi, inoltre cito , a titolo personale, ma certo che anche gli altri saranno d’accordo , un personaggio che ha piacevolmente sconvolto la mia idea di musica già in giovane età , Frank Zappa, per me il più grande e completo compositore del novecento.

Parliamo di programmi e progetti

Come ho già accennato prima , siamo prossimi all’incisione del nostro nuovo album, che dovrebbe avvenire nella primavera del 2016 . Inoltre siamo intenzionati a riprendere quanto prima una regolare attività concertistica . Il suonare dal vivo ci piace ci motiva, e soprattutto il test di gradimento del pubblico è fondamentale linfa vitale per noi. Dimenticavo di presentare i componenti della band che sono : Sergio Muzi : Voce Solista e Chitarre; Enzo Muzi  : Tastiere e Trombone; Giorgio Meloni : Batteria e Percussioni; Stefano Morelli : Basso Elettrico. Inoltre ci avvaliamo della collaborazione , e della preziosa consulenza del M° Pino Mastroianni , ingegnere del suono di livello internazionale, e del M° Luciano Regoli, Mitico Leader e Fondatore Del Ritratto di Dorian Gray, Raccomandata Con Ricevuta di Ritorno , Samadhi e DGM e pittore a livello mondiale.


ARTICOLI CORRELATI
Il tour mondiale dei KISS, la storica band americana, fa tappa in Italia con due date sold out
Inseguiti e arrestati in mare dai Carabinieri di Ostia
Onestà, passionalità, professionalità: così la Rubrica New Generation di MTV descrive la band romana nata nel 2010
I PIU' LETTI IN INTERVISTE
GIORNO SETTIMANA MESE
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]