SMOG
La Cina soffocata dallo smog
Le foto che arrivano dalla Cina, infatti sono drammaticamente d’impatto e lasciano ben poco spazio all’immaginazione

Tutte le belle parole spese negli ultimi anni a favore di un impatto ambientale più sostenibile sono svanite nel giro di un secondo, di un’immagine. Le foto che arrivano dalla Cina, infatti sono drammaticamente d’impatto e lasciano ben poco spazio all’immaginazione. Milioni di cinesi che, ancora in queste ore, si trovano immersi in una gigantesca nube di smog che rende l’aria irrespirabile, con una visibilità media da Pianura Padana degli anni ottanta. Aeroporti chiusi. Scenari da Disaster Movie.

Vertici, congressi, miliardi di dollari e promesse della serie “..sì, domani vedremo come fare perché dopodomani si potrebbe pensare di programmare la definizione futura del progetto per la riduzione di 3 punti di emissioni  che partirà entro la fine del 2045!?”.

Come quando fuori piove? La logica delle super potenze (vecchie e nuove) è sempre la stessa. E allora, fino a quando non riesci più nemmeno a respirare o ti accorgi che l’acqua del rubinetto della cucina comincia ad avere le stesse proprietà dell’acido tamponato, nulla cambia, se non la sede degli incontri o il padrone di casa di turno.

Nel frattempo piove. Pioggia acida che sta uccidendo le barriere coralline. Fa caldo, tanto che il Pacifico Orientale sforna pesci già a metà cottura e regalerà, per questo e soprattutto a Paesi nordici come il Regno Unito, l’inverno più freddo di sempre. Allaga, perché “el Super Nino”, come è stato ribattezzato, sarà protagonista di eventi alluvionali senza precedenti.

Menagramo? I dati e le immagini parlano da soli. Le vicende meteo ambientali che stanno sconvolgendo il pianeta, anche.

Oltre il Giardino era il titolo di un noto e inquietante film interpretato da Peter Sellers. Geniale. Non senza quel pizzico di humor tipico delle sue interpretazioni. La realtà mescolata alla follia.


ARTICOLI CORRELATI
Il Nu Shu: un angolo di paradiso colorato per le ‘sorelle relegate’, fu un canto di liberazione e di intima libertà
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
Pessime condizioni igieniche aggravate dalla presenza di escrementi di ratti, sporcizia e il grasso su pareti e pavimenti
I PIU' LETTI IN AMBIENTE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
2
Nonostante le proteste arrivate da tutto il mondo, il cucciolo di giraffa è stato giustiziato
3
Nuova spedizione in Sud Africa del fotografo naturalista Remo Sabatini dedicato al predatore dei mari
4
AMBIENTE Squalo! Squalo!
Con le spiagge della domenica affollate dai bagnanti torna “l'incubo degli squali” tra avvistamenti veri e presunti
5
La affascinante storia di Raffaella Schlegel e dei suoi squali e della sua vita dedicata all'oceano
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]