GOSSIP
Fiori d'arancio per Alessio Cerci e Federica Riccardi
L'ala del Milan e la sua compagna Federica Riccardi coronano oggi il loro sogno e si giurano amore eterno nella capitale

E' una storia d'amore che nasce tra i tavolini di un bar di Valmontone, un amore a prima vista per Alessio Cerci, calciatore del Milan. E' un amore nato da un incrocio di sguardi, una ricerca estenuante di un nome sui social network, di un'identità, quella della bella e misteriosa ragazza del paese, Federica Riccardi, che oggi ha preso in sposa nella capitale.

E' un amore coltivato con cura e pazienza per sei anni, un amore prezioso come le cento rose rosse che Cerci inviava alla sua Beatrice in attesa di una chance. "Le mandavo rose rosse in ogni momento, prima 20, poi 40 e poi 80...100" sono le parole di un uomo innamorato di una Riccardi restia dall'accettare un invito a cena, è un calciatore e la fama la spaventava: "All'inizio pensavo che non mi sarei mai messa con un calciatore, figurati. Ma lui faceva sul serio, si è mostrato subito un ragazzo semplice, buono, che sa farmi amare".

Ed ora eccola, vestita di bianco che corona il sogno di ogni ragazza, sposa il suo principe rossonero nella Città Eterna come l'amore che hanno giurato di serbare l'uno per l'altra. Una cerimonia tradizionale, sull'altare, insieme a parenti e persone care alla coppia. Un "amore mi vuoi sposare?" tutto d'un fiato che matura in un "Sì, lo voglio".

 


ARTICOLI CORRELATI
La luna di miele è lunga un'estate per Alessio Cerci e Federica Riccardi, paparazzati in vancanza ad Ibiza
Sia che optiamo per scarpe con il tacco 12 o ballerine colorate, siamo pronte ad affrontare il gioco della seduzione
"Fa riflettere davvero questa storia, anche perché lui era un anziano avvocato civilista. Debiti, affitto e vitto: tutto sembra terribilmente più difficile"
I PIU' LETTI IN GOSSIP
GIORNO SETTIMANA MESE
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]