AMBIENTE
La Nuova Settimana delle Egadi al tempo dell’EXPO
Favignana. Levanzo e Marettimo. Tre perle incastonate nell’azzurro del Mediterraneo più affascinante e ricco di storia
Isole Egadi

Anche quest’anno parte la Nuova Settimana delle Egadi, la grande manifestazione culturale a tutto tondo che vuole riportare all’attenzione nazionale e non solo, le mille ricchezze di queste meravigliose isole, uniche anche dal punto di vista storico e archeologico. La celebre Battaglia delle Egadi combattuta dai Romani in queste acque così come il più recente ritrovamento dei Rostri utilizzati dalle navi romane sono solo alcuni degli aspetti, seppur unici, che saranno trattati durante le giornate della settimana che parte il 5 giugno e che già prevede la grande, consueta, partecipazione di autorità e visitatori.

Dietro ad un grande evento ci sono sempre grandi personaggi che se ne fanno carico con riferimento ad organizzazione, logistica e quant’altro. E in questo caso, più unico che raro, le protagoniste sono due donne. Certo, affiancate anche successivamente, da autorità locali e non e dal supporto irrinunciabile e preziosissimo dei cittadini delle isole, ma fondamentalmente, l’anima della prestigiosa manifestazione internazionale è loro. Maria Guccione e Giulia D’Angelo si conoscono da una vita. La prima, una vera e propria autorità nel campo culinario tradizionale di quelle località e innamorata delle “sue” Egadi, l’altra, giornalista e scrittrice, studiosa di archeologia marina e subacquea, romana, ha istituito la Libreria Internazionale Il Mare di Roma intorno alla metà degli anni settanta, teatro e salotto di centinaia di iniziative e conferenze di prestigio dedicate ai mille aspetti della vita marina e del mare.

Già negli anni ottanta, la manifestazione ripresa due anni fa, aveva fatto registrare un notevole successo. “E’ proprio così. La Settimana delle Egadi, ci racconta da Favignana Maria Guccione,  è nata proprio in quegli anni grazie al dott. Nino Allegra che era il direttore dell’Azienda Turismo di Trapani. La sua idea era quella di promuovere un corretto sviluppo di queste isole partendo dalla necessità di porre dei freni riguardo l’edificazione e l’utilità di una riserva marina (quella che poi sarebbe diventata Area Marina Protetta, ndr), l’avvio di ricerche nel campo dell’archeologia subacquea fino alla lotta contro l’Agip che, in quegli anni, voleva letteralmente accerchiare le Egadi con le sue piattaforme petrolifere”.

L’evento si è tenuto dai primi anni 80 fino al 1992 ed ha visto decine e decine di autorità e di personaggi legati alla vita e all’economia del mare, partecipare. “Ci sono state edizioni memorabili, ricorda Giulia D’Angelo. Ci vorrebbe un capitolo di un libro per scrivere il nome di tutti  i personaggi illustri che hanno preso parte alle edizioni di quel bellissimo periodo. Mi ricordo, tra gli altri, il grande maestro Severino Gazzelloni che, in una di quelle edizioni, ci regalò una magnifica “colonna sonora”, oltre al piacere della sua presenza.

Il 1992 segna la fine di un ciclo che ripartirà solo dopo anni. “Quelle edizioni degli anni ottanta, prosegue la Guccione, erano rimaste nel cuore a molti di noi. Avevo sempre in mente di trovare il modo per farle ripartire ma non era affatto facile sotto tutti i punti di vista, non ultimo quello economico. Non sarebbe stato semplice organizzare nuovamente alloggi e tutto il necessario per le decine di invitati tra giornalisti, autorità, studiosi. Ci voleva un’idea”.

Si arriva, così al 2013 quando, finalmente, la nuova edizione prenderà vita.  “In quell’anno, ricorda la Guccione, ci trovammo subito in sintonia con l’Amministrazione Comunale che mi ha dato fiducia e così potemmo ricominciare.” “E’ stata una edizione fantastica, ricorda la D’Angelo, grazie al lavoro svolto insieme con Maria Guccione e il sindaco di Favignana Giuseppe Pagodo, le Soprintendenze dei Beni Culturali di Trapani e del Mare della Regione Sicilia, l’Area Marina Protetta, l’associazione Marettimo e tutte le altre che hanno dato un contributo fondamentale per la riuscita di un evento di caratura internazionale. Non ultimi, tutt’altro, vogliamo ricordare con gratitudine tutti i cittadini e le aziende delle isole che, di volta in volta, si offrono a titolo gratuito per aiutarci in ogni tipo di necessità che va dagli alloggi alla ristorazione ecc.”.

“Giulia, ha voluto sottolineare la Guccione, ha perfettamente ragione perché senza il prezioso supporto della gente di Favignana, Levanzo e Marettimo, non avremmo potuto offrire quella tradizionale, celebre ospitalità che il mondo ci riconosce”.

Il tema di questa edizione, che parte giovedi 5 giugno, vede il tonno come protagonista assieme alla storia millenaria di queste perle incastonate nel Mediterraneo.

Per informazioni ulteriori, l’organizzazione è a disposizione su www.settimanadelleegadi.it


ARTICOLI CORRELATI
Il mare delle Egadi, tra pesca sostenibile e archeologia
La più antica industria marina legata al tonno oggetto di studi alle isole Egadi
La Libreria Internazionale Il Mare di Roma è vicina al quarantesimo compleanno
I PIU' LETTI IN AMBIENTE
GIORNO SETTIMANA MESE
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]