POLITICA
Mafia Ostia, PD all'attacco: senatore Esposito contro Di Battista
Esposito su Facebook: "Il reggente del clan Spada di Ostia è un fan di Alessandro Di Battista"
L'attacco di Esposito su Facebook

Dopo Matteo Orfini, arriva il senatore dem Stefano Esposito: il PD, sul caso di Ostia passa alla contromossa e decide che la linea – discutibile – per mistificare quanto sta accadendo sul litorale romano sia attaccare a viso aperto il Movimento 5 Stelle. Nel mirino, stavolta, il deputato Alessandro Di Battista.

“Il reggente del clan Spada, Roberto, è un fans [sic] di Alessandro Di Battista, come dimostra la foto che pubblico qui di seguito”, scrive il senatore, che attacca il M5S per non aver espresso solidarietà alla giornalista di Repubblica Federica Angeli. Insomma, dal PD la voce sembra unanime: secondo i dem, il M5S è reo di adottare la stessa linea della mafia. Non ne ha fatto mistero Orfini, non ne fa mistero Esposito.

Eppure, agli occhi del web, i dettagli non sfuggono. Già a Matteo Orfini qualcuno faceva notare che, per la serie tu quoque, anche il PD, fino a qualche tempo fa, chiedeva le dimissioni di Ignazio Marino. Rei anche in casa Renzi di adottare la stessa linea della mafia? Per Esposito, non ci sono dubbi: “Vorrei invitare Di Battista e compagni a riflette sul perché personaggi come Roberto Spada a noi del PD ci minacciano e a voi grillini vi condividono i post sulle loro bacheche [sic]”. Il post di Esposito ha scatenato anche i commenti della stessa Angeli che scrive: “Quando un mese e mezzo fa la giunta Tassone ha presentato un ordine del giorno di solidarietà a me per gli attacchi ricevuti su Fb, i tre consiglieri del 5 Stelle si sono astenuti. Non hanno votato per me”.

Che al tempo del governo Renzi la politica si faccia a colpi di tweet, non è un mistero. E non deve quindi sorprendere che si utilizzi Facebook per creare ‘crisi istituzionali’. Ma l’equazione per cui se un delinquente condivide il post di un politico, allora quel politico sia un delinquente egli stesso, non regge. “Quindi se un mafioso ascolta una canzone di De Gregori significa che il cantante è mafioso?” – commenta ironicamente sulla bacheca di Alessandro Di Battista un utente di Facebook.

Qui non c’entrano le simpatie politiche, qui c’entra l’onestà verso gli elettori, che altri non sono se non i cittadini italiani. Gli stessi che, negli anni, hanno visto proliferare la mafia a Ostia, quando a Ostia il Movimento 5 Stelle non esisteva.


ARTICOLI CORRELATI
Federica Angeli: "Come fanno gli egiziani a comprare le mura di un negozio? I loro sponsor sono quelli che loro chiamano 'napoletani'"
La giornalista di Repubblica che da un anno vive sotto scorta
Una vera battaglia per debellare il fenomeno malavitoso non la vuole iniziare nessuno. Per paura? Per incompetenza?
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Una dichiarazione di buon senso. Da bravo professionista che sa di non essere un grande leader ed evita azzardi. A differenza di ciò che fece “Super Mario” Monti nel 2013
Data di pubblicazione: 2019-10-17 16:43:43
2
"Raggi, ora basta! Non è solo uno slogan, ma il grido di una città sfinita. Servizi al collasso, dai rifiuti ai trasporti, dalle mense al trasporto disabili"
Data di pubblicazione: 2019-10-17 15:32:54
3
La risposta della sindaca al consorzio e all'ipotesi di un commissariamento per la gestione dell'intero progetto

Data di pubblicazione: 2019-10-17 09:05:05
4
Il Procuratore generale lo ha ribadito: il sodalizio “di Buzzi e Carminati ha tutte le caratteristiche dell’associazione mafiosa”. Ma l’infezione ha radici più profonde
Data di pubblicazione: 2019-10-17 07:57:14
1
Chi oggi chiede alla Raggi di andarsene dovrebbe avere la decenza di presentare un'alternativa o metterci la faccia
Data di pubblicazione: 2019-10-15 17:33:05
2
Roberto Giachetti, deputato di Italia Viva, da poco uscito dal Pd, è intervenuto alla kermesse di presentazione del nuovo partito di Matteo Renzi
Data di pubblicazione: 2019-10-14 12:57:10
3
A Napoli il “garante” del M5S ha evocato scenari mondiali inquietanti. Ma per il segretario PD la sola cosa che conta è che la loro joint venture prosegua
Data di pubblicazione: 2019-10-14 19:08:43
4
Polemiche su Quota 100 e nuove tasse, mentre resta aperto il nodo coperture. E la Ue attende il Documento Programmatico di Bilancio
Data di pubblicazione: 2019-10-14 22:10:06
5
"I clan di Ostia hanno ammazzato il litorale romano con la complicità di chi c'era prima nelle istituzioni"
Data di pubblicazione: 2019-10-13 17:20:01
1
"Ama ha ora la possibilità di avere di nuovo degli sbocchi dove collocare i rifiuti e oggi il nuovo amministratore farà un piano per i prossimi giorni"
Data di pubblicazione: 2019-10-04 14:47:02
2
Per il M5S è un punto irrinunciabile e difficilmente il PD potrà sottrarsi. Ma i meccanismi e gli abusi del Potere non ne risentiranno affatto
Data di pubblicazione: 2019-10-03 08:15:18
3
Impietosa analisi del familismo e dei suoi nessi con la mentalità mafiosa...
Data di pubblicazione: 2019-10-06 07:37:40
4
Matteo Salvini, è arrivato in piazza del Campidoglio per partecipare alla manifestazione dei militanti del Carroccio contro la sindaca di Roma, Virginia Raggi
Data di pubblicazione: 2019-10-04 11:49:09
5
Chi oggi chiede alla Raggi di andarsene dovrebbe avere la decenza di presentare un'alternativa o metterci la faccia
Data di pubblicazione: 2019-10-15 17:33:05
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]