POLITICA
Aldo Moro, via Fani. Marino: "Ricordare i servitori dello Stato"
Anche l'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha deposto una corona di fiori
Foto agenzia DIRE

Sono passati 37 anni. Era il 16 marzo del 1978. Alle 9:00 di giovedì mattina, in via Fani a Roma, un commando delle Brigate Rosse sequestrò Aldo Moro, leader della Democrazia Cristiana e personaggio di primo piano del panorama politico di quegli anni, uccidendo i cinque uomini che lo scortavano. Per la colonna romana delle Brigate Rosse questo accadimento segnerà il tanto agonato "salto di qualità", l'organizzazione terroristica da poco trapiantata a Roma passerà dalla galassia della "propaganda armata" alle polveri della "guerra civile dispiegata".
 
Oggi, sotto la pioggia battente, il neo presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato in via Fani per deporre una corona di fiori, in memoria degli agenti della scorta uccisi durante il rapimento: Domenico Ricci, Oreste Leonardi, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera e Francesco Zizzi. Dopo qualche minuto di raccoglimento di fronte alla lapide - recante i nomi e le effigi delle cinque vittime della strage -, Mattarella ha rivolto parole di conforto e solidarietà alle famiglie delle vittime.
 
Sono molte le istiuzioni presenti sul luogo della strage, dal ministro della giustizia Orlando, al sindaco Marino, al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti  e il prefetto della Capitale Giuseppe Pecoraro. "E' importante che noi ricordiamo - ha detto il primo cittadino - il sacrificio dei servitori dello Stato e che il terrorismo trova sempre nuovi semi". "Noi dobbiamo insegnare con la memoria ai nostri ragazzi che le soluzioni per le grandi sfide dei nostri tempi si trovano attraverso percorsi di pace. Percorsi di sangue e violenza vanno sempre isolati e ripudiati", ha concluso Marino.
 
Anche l'ex presidente della Repubbica, Giorgio Napolitano, ha inviato una corona di fiori.


ARTICOLI CORRELATI
Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in via Fani in ricordo della morte della scorta di Aldo Moro
A 40 anni dalla morte, un ulteriore omaggio all’allora presidente della DC. In una chiave, probabilmente, soltanto celebrativa
"Aldo Moro e gli agenti della sua scorta sono nel cuore di tutti gli italiani, la loro vita spesa per la democrazia è ancora oggi un illuminante e prezioso esempio"
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led, nuova segnaletica e nuovi semafori e il prolungamento dell'isola pedonale dov'è la fermata bus
2
Esponenti del Pd romano come Giachetti, saranno presenti in alcune piazze della Capitale per raccogliere firme per il referendum sulla privatizzazione dell'Atac
3
Sblocco del turn over che coinvolgerà nel triennio 2018/2020 circa 400 unità di personale, che andranno a rimpiazzare le altrettante in uscita per pensionamento
4
"Lo abbiamo fatto minimizzando i costi: abbiamo investito 2 milioni di euro contro i 15 milioni spesi nel febbraio 2012 dall'amministrazione Alemanno"
5
La candidatura arriva il giorno del suo compleanno, l'ex sindaco di Roma oggi compie 61 anni ed è l'unico che potrebbe infastidire gli avversari
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]