POLITICA
Da Alfano a Salvini, a Roma 6 consiglieri nella Lega dei Popoli
L'annuncio è stato dato da Marco Pomarici. Domani l'ufficialità del passaggio
Foto postata sulla pagina Faceboook Matteo Salvini Leader

“Il dado è tratto”. Lo scrive sul suo profilo Facebook il consigliere di Roma Capitale e dell’Area Metropolitana di Roma, Marco Pomarici, eletto nelle fila del Nuovo Centro Destra, che però ha deciso di abbandonare il partito del Ministro dell’Interno Angelino Alfano per andare a rimpolpare le fila dei militanti di Matteo Salvini. L’ufficialità del passaggio sarà data domani, lunedì 27 ottobre. Nel frattempo, sotto la statua di Marco Aurelio in piazza del Campidoglio, i nuovi sostenitori della Lega dei Popoli con Matteo Salvini si sono fatti immortalare dietro uno striscione recante la scritta: ‘Marino Clandestino’.

Così, dopo l'addio al partito di Sveva Belviso, (ex) capogruppo NCD in Campidoglio e già vicesindaco nell'era Gianni Alemanno, che ha fondato AltraDestra sancendo il dissenso contro le politiche del partito, ecco altri esponenti del NCD capitolino traghettare altrove. “Vogliamo condividere sul territorio le battaglie identitarie di Matteo Salvini perché oggi è l'unico che ha il coraggio e l'energia per rappresentare i valori di centrodestra in cui abbiamo sempre creduto e capace di contrapporsi al vuoto di governo e all'ambiguità renziana” – fa sapere Marco Pomarici. Insieme a lui, nel passaggio di partito, anche Luca Aubert e Simona Baldassarre, consiglieri in Municipio I Roma Centro, nonché Daniele Giannini, Raimondo Fabbri e Maria Gemma Di Trocchio, consiglieri del XIII Municipio Roma Aurelio.  “Non è più tempo di essere subalterni – prosegue Pomarici nella sua nota – ma è arrivato il momento delle scelte coraggiose”. Secondo i nuovi sostenitori romani di Matteo Salvini, infatti, solo col numero uno del Carroccio si potrà “lavorare alla costruzione di un vero centrodestra”.


LE REAZIONI. La scelta di passare nelle fila di Matteo Salvini, non ha lasciato indifferenti gli, ormai ex, colleghi di partito del Nuovo Centro Destra. La coordinatrice del NCD nel Lazio Roberta Angelilli, all’AdnKronos, ha dichiarato che si tratta di “una notizia nell’aria già da un po’ di tempo” di cui “prendere atto. Quella di Pomarici è una libera scelta e la rispetto – continua, senza però nascondere un velo di dispiacere per questa scelta – “dopo essere stato eletto (Pomarici, ndr) come consigliere provinciale con almeno il 50% dei voti provenienti dal Nuovo Centrodestra”.

Non è da meno il consigliere capitolino Roberto Cantiani: “Pomarici è libero di andarsene ma si dimetta da consigliere dell'Area metropolitana di Roma” – commenta, perché così facendo – “tradisce la fiducia di chi gli ha consentito di entrare nel consiglio della Città metropolitana dove siede unicamente grazie alla generosità dell'onorevole Sammarco e del consigliere dell'Assemblea capitolina, Cantiani. Faccia pure le sue manovrine politiche altrove, ma dimostri un rimasuglio di coerenza e si dimetta”.



*Foto postata sulla pagina Faceboook Matteo Salvini Leader


ARTICOLI CORRELATI
Intervista a Marco Pomarici, consigliere di Roma Capitale che ha aderito alla Lega dei Popoli con Matteo Salvini
Aubert si è detto impossibilitato a “rimanere in un partito dove da quando é arrivato il commissario non c'è mai stato alcun dialogo"
A Labaro cumuli di rifiuti; a Prima Porta nessun sussidio
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Dopo una lunghissima seduta durata oltre 13 ore tra proteste delle opposizioni e dei lavoratori
Data di pubblicazione: 2019-10-21 23:16:09
2
"Le biciclette che il sindaco di prima usava come scorta le abbiamo tolte dalla polvere e ora sono al servizio dei cittadini"
Data di pubblicazione: 2019-10-21 21:19:20
3
Scambio di minacce a distanza. Cercando di affermare una leadership esclusiva che nel governo attuale non può avere nessuno: visto come è nato e perché
Data di pubblicazione: 2019-10-21 10:21:38
4
"Scommetto un caffè che stasera la prima notizia su tutti i tg sarà Renzi e la Leopoldina"
Data di pubblicazione: 2019-10-20 17:16:16
5
Le carenze dell’amministrazione M5S sono tante ed evidenti. Ma nel degrado generale anche i sindacati hanno la loro parte di responsabilità, a cominciare da Cgil, Cisl e Uil
Data di pubblicazione: 2019-10-22 08:36:10
1
Per il M5S è un punto irrinunciabile e difficilmente il PD potrà sottrarsi. Ma i meccanismi e gli abusi del Potere non ne risentiranno affatto
Data di pubblicazione: 2019-10-03 08:15:18
2
"Ama ha ora la possibilità di avere di nuovo degli sbocchi dove collocare i rifiuti e oggi il nuovo amministratore farà un piano per i prossimi giorni"
Data di pubblicazione: 2019-10-04 14:47:02
3
Chi oggi chiede alla Raggi di andarsene dovrebbe avere la decenza di presentare un'alternativa o metterci la faccia
Data di pubblicazione: 2019-10-15 17:33:05
4
Impietosa analisi del familismo e dei suoi nessi con la mentalità mafiosa...
Data di pubblicazione: 2019-10-06 07:37:40
5
"Raggi, ora basta! Non è solo uno slogan, ma il grido di una città sfinita. Servizi al collasso, dai rifiuti ai trasporti, dalle mense al trasporto disabili"
Data di pubblicazione: 2019-10-17 15:32:54
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]