BRICIOLE DI PANE
Haters, i professionisti dell'odio del Terzo Millennio
di Massimo Persotti

"Dona un neurone a un haters", è il titolo dell'ironica campagna lanciata da Bebe Vio e Alessandro Cattelan. La campionessa paralimpica è stata vittima di insulti e minacce attraverso una pagina Facebook, ha denunciato i responsabili e ha invitato chi subisce la stessa sorte a fare come lei: uscire allo scoperto e smascherare gli haters.

Haters è un termine che si è diffuso anche fuori dai confini del mondo anglosassone quando ha assunto una nuova connotazione, andando a definire quegli utenti dei social media che professano un odio costante e generalizzato. Rabbia e odio che scatenano per qualsiasi cosa e contro chiunque senza una ragione particolare, infestano il web e scelgono l’anonimato o falsi profili, non conoscono pace e misericordia, partecipano alle discussioni con commenti violenti, spesso prendendo di mira personaggi pubblici: Arisa, Laura Boldrini, Riccardo Montolivo, Selvaggia Lucarelli, Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti. E ora Bebe Vio. Il cyberbullismo impazza sul web, Facebook (ma non solo) è il luogo privilegiato e le vittime aumentano. Le paure del Terzo Millennio si evolvono, i luoghi dell'odio cambiano e si moltiplicano. 


ARTICOLI CORRELATI
La buona sera di oggi è diversa dal solito, è differente da ogni altra. In questo tempo mostruoso di lutti e di lacrime, è più che mai un sentimento
Sostenitori giallorossi in campo a difesa della società penalizzata dagli "aiutini" pro Juventus
"Se non siamo in grado di porre fine alle differenze, non possiamo certo aiutare a rendere il mondo sicuro di tollerare le diversità"
I PIU' LETTI IN RUBRICHE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Luttuosi, snob e cattivi
2
Il magnate uzbeko Alisher Usmanov, amante dell'arte, ha un patrimonio stimato intorno ai 14 milioni di euro
3
La testimonianza di Alberto Palladino, 28enne reporter romano
4
Comunque la mettiate: le tette hanno e avranno sempre un potere. Soprattutto sulle donne
5
Il Sabato Lib(e)ro di Livia Filippi
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]